19/05/2019possibile temporale

20/05/2019pioggia debole

21/05/2019variabile

19 maggio 2019

Vittorio Veneto

STAZIONI IN DEGRADO: UNA NUOVA INTERPELLANZA DEL CONSIGLIERE COSTANTINI

L'esponente della Sinistra Democratica chiede al Sindaco cosa intende fare per evitare l'abbandono delle stazioni di Vittorio

| commenti |

| commenti |

Vittorio Veneto. Dopo la pulizia negata della stazione centrale, il consigliere comunale Adriana Costantini non intende lasciar cadere nell'oblio il degrado in cui versa da troppo tempo il sistema ferroviario del vittoriese.

Nel prossimo consiglio comunale il sindaco sarà chiamato a rispondere all'interpellanza presentata dalla Costantini, nella quale si chiede se il primo cittadino se si è attivato o intende attivarsi in prima persona, senza subordinarsi all’iniziativa di altri enti, istituzioni o associazioni, per costituire un fronte comune tra Province e Comuni del Coneglianese, Vittoriese, Bellunese al fine di ottenere dalla Regione il completamento a nord della metropolitana di superficie.

La consigliera della Sinistra Democratica vuole inoltre sapere da Scottà se è sua intenzione mobilitare tutte le alleanze possibili per ottenere il prolungamento della tratta fino a Dobbiaco, e avviare subito un tavolo per l’accordo tra Regione, Provincia, Trenitalia, Rfi, al fine di reperire le risorse necessarie per riqualificare la Stazione del Centro.

"Chiedo al Sindaco - conclude la Costantini - di far sapere al consiglio comunale se si è attivato o intende attivarsi per coinvolgere le forze attive in città in ambito istituzionale, economico ed associativo (prima fra tutte la Pro Loco) per definire le migliori modalità per collaborare alla gestione e alla rivitalizzazione della Stazione Centrale e garantire condizioni decorose per Soffratta e per Nove, al fine di assicurare alla città una “porta di ingresso” all’altezza della sua storia e delle sue aspirazioni turistiche".

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×