17 ottobre 2019

Mogliano

CROLLO IN CANTIERE: MUORE OPERAIO

48enne di Zero Branco perde la vita in un cantiere nel veneziano

| commenti |

| commenti |

Zero Branco. Un operaio albanese di 48 anni è morto per un incidente sul lavoro in un cantiere edile nel veneziano: travolto dal crollo di un muro, è deceduto in seguito ai traumi riportati.

La vittima è Mustafà Meco, albanese, ex capitano dell'areonautica, viveva in Italia da 8 anni e abitava a Zero Branco. Lascia la moglie e due figli di 17 e 13 anni.

L'incidente è avventuo lunedì pomeriggio in un cantiere a Maerne, in provincia di Venezia: Meco è stato travolto da un muro, mentre erano in corso lavori con una ruspa.

Le sue condizioni erano apparse subito gravi: l'uomo è rimasto intrappolato sotto il muro per oltre un'ora e, quando i pompieri sono riusciti ad estrarlo, aveva due gambe e un braccio rotti e gravi ferite alla testa. Dalle analisi in ospedale è risultato che anche diversi ograni erano compromessi. I medici hanno sottoposto l'operaio a un elicato intervento ma invano: Meco è morto nella notte tra lunedì e martedì.

Sulla vicenda sono in corso accertamenti dei Carabinieri e dei tecnici dello Spisal. A causare il crollo del muro sembra sia stato il violento temporale abbattutosi in precedenza sulla zona.

 

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×