23 ottobre 2019

Vittorio Veneto

10 MINUTI DI TROPPO

Gli studenti dell'istituto Munari di Vittorio hanno scioperato questa mattina contro le ore da 60 minuti

| commenti | (2) |

| commenti | (2) |

Vittorio Veneto - Cosa sono, in fondo, 10 minuti? Un buon motivo per un grande protesta, risponderebbero in coro gli studenti dell'istituto d'arte Munari di Vittorio Veneto.

Stamattina anziché entrare in classe si sono accampati lungo via Maschietto, sfoggiando cartelli che annunciano lo sciopero. E il motivo è proprio la decisione del collegio docenti della loro scuola di aumentare da 50 a 60 minuti la lunghezza delle loro 40 (progetto Michelangelo) o 41 ore di scuola settimanali. E allora dieci minuti in sé non sono niente, ma 41 volte 10 significa, per gli studenti, passare più tempo a scuola. I rientri pomeridiani non sono più 2, ma 3, dalle 13.25 alle 16.10 o alle 16.45.

E come metteva nero su bianco il depliant appeso alla porta della loro scuola, tre rientri significano, a detta degli studenti nove problemi:
 1. /Ritorno a casa alle 18. 19 o 20/
 2. /Notevole spesa per il pranzo/
 3. /Rinuncia a sportelli e attività riguardanti i laboratori che necessiterebbero un quarto rientro/
 4. /Limitazione dei tempi di studio individuale pomeridiano/
 5. /Rinuncia ad attività extra scolastiche/
 6. /Lunghe attese per i mezzi pubblici/
 7. /Elevato stress dello studente/
 8. /Mancanza di tempo per consegnare lavori di laboratorio accurati/
 9. /Preoccupazione degli studenti del terzo e dell'ultimo anno per la mancanza di tempo per preparare elaborati ben approfonditi in vista dell'esame./

E la scuola come risponde? Il professor Francesco Puliatti, delegato del preside reggente Marco Bavosi, spiega che la scelta delle ore da 60 è stata fatta per una migliore organizzazione della didattica; e che proprio per venire incontro ai problemi di trasporto degli studenti si è scelto, con la clausola del "per cause di forza maggiore", di accorciare leggermente, rispetto ai previsti 60 minuti, la durata delle ore. Oggi Puliatti ha ascoltato gli studenti, ma ogni decisione toccherà domani a Bavosi.

"Resteremo fuori dalle classi finché non torneranno le ore da cinquanta", annunciano bellicosi gli studenti manifestanti.

In foto: Gli studenti scioperanti questa mattina davanti all'ISA Munari

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×