21 gennaio 2020

Mogliano

NON ERA FELICE MANIERO, MA UN PENSIONATO

Svelato il bluff sul domicilio dell' ex-boss della Mala del Brenta

commenti |

commenti |

NON ERA FELICE MANIERO, MA UN PENSIONATO

SILEA - Svelato il bluff della presunta rilevazione della residenza del collaboratore di giustizia Felice Maniero, che secondo il candidato sindaco venetista, Gianluca Busato, avrebbe dovuto risiedere in gran segreto a Silea.

Oggi il sindaco di Silea, Silvano Piazza, ha confermato che la persona indicata dai venetisti è in realtà un semplice pensionato, identificato con nome e cognome, che nulla ha a che fare con l'ex boss della Mala del Brenta. In un comunicato i militanti di 'Veneto Stato' avevano anche indicato lo pseudonimo di copertura sotto il quale si sarebbe celata la vera identità di Maniero. Il nome, ha accertato l'ufficio anagrafe del Comune di Silea, è invece quello di un pensionato, ex dipendente pubblico.

"Anche sotto il semplice profilo anagrafico - ha spiegato Piazza - sarebbe impossibile una corrispondenza fra questa persona e Felice Maniero". Lo stesso Maniero, nel frattempo, aveva fatto sapere al "Gazzettino" di abitare da tutt'altra parte "diciamo ad almeno 500 chilometri di distanza dal Veneto", riferiva oggi l'ex boss sulle pagine del quotidiano.

"Nessuno - aggiunge - può pensare che sia così stupido da andare a vivere in zone dove mi possono riconoscere".

 

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×