19/05/2019pioggia

20/05/2019possibili piovaschi

21/05/2019coperto

19 maggio 2019

Montebelluna

NUOVO OSPEDALE, INIZIANO A NASCERE I BAMBINI

A poche ore dal trasferimento del reparto

| commenti |

| commenti |

MONTEBELLUNA - E' di color azzurro il primo fiocco del nuovo Dipartimento materno-infantile dell'Ospedale San Valentino di Montebelluna i cui trasferimenti verso il quarto piano del cosiddetto Corpo quintuplo si sono conclusi senza intoppi nella giornata di mercoledì 26 gennaio. I trasferimenti erano iniziati nella prima mattinata approfittando di un periodo di assenza di emergenze per quanto riguarda la sala parto. Tutto si è svolto con regolarità e senza particolari intoppi grazie alla massima collaborazione tra gli operatori medico-sanitari dell'Ulss 8 e i tecnici della Asolo Hospital Service S.p.A., partner del project financing nell'Ulss 8, assicurando la sicurezza ed il corretto funzionamento dei dispositivi tecnologici ed elettromedicali nella nuova struttura. Davide, questo il nome del bambino, di nazionalità italiana e 3,740 kg di peso è stato dato alla luce alle 19.25, poche ore dopo il trasferimento.

La nascita di Davide era stata anticipata dalla nascita di altri due neonati nel reparto al secondo piano del monoblocco. Alle 9.04 era nata Anna, da genitori trevigiani, e del peso di 3,360 kg. Poco dopo, alle 10.51 avveniva l'ultimo parto nella vecchia struttura – il centesimo dall'inizio dell'anno nell'ospedale di Montebelluna – con cui veniva alla luce il piccolo Gabriel Tiberio, del peso di 3,545 kg. Poche ore dopo il parto Anna, Gabriel Tiberio e le loro mamme venivano trasferite al quarto piano del nuovo ospedale.

Davide, Anna, Gabriel Tiberio e le loro madri si trovano ora nel Dipartimento materno-infantile dove sono ospitate in stanze di degenza dove è adottata la modalità del rooming in, che prevede che madre e bambino possano stare nella stessa stanza il più a lungo possibile nell'arco delle 24 ore. Nella nuova struttura le mamme possono contare anche sulla presenza di un nido in cui far riposare i bambini in caso di visite di familiari e conoscenti. Punto di forza del nuovo Dipartimento materno-infantile è la complanareità tra la Pediatria, la Patologia neonatale, l'Ostetricia e la Ginecologia.

Essendo disposti sullo stesso piano, questi reparti permettono di rispondere meglio alle esigenze assistenziali e di umanizzazione delle cure. Indubbio il vantaggio di avere la sala parto, la sala cesarei e la Patologia neonatale situate fra la Pediatria e l’Ostetricia: in caso di urgenza il pediatra e il ginecologo arrivano entrambi rapidamente per prestare la loro opera. Inoltre se il neonato presenta delle problematiche cliniche tali da richiedere assistenza e cure particolari, facendo pochi metri, può essere trasportato dalla sala parto alla Patologia neonatale, dotata di un’attrezzatura tale da poter effettuare una terapia sub-intensiva.(intensiva) Dal punto di vista dell’umanizzazione delle cure, la neo-mamma dalla sua stanza in Ostetricia può agevolmente recarsi presso la Patologia neonatale per vedere il suo bambino, toccarlo, accarezzarlo, se possibile prenderlo in braccio ed attaccarlo al seno.

Per le partorienti, a differenza che nella precedente strutture, sono a disposizione quattro sale travaglio-parto, una delle quali con vasca per il parto in acqua che può utilizzare nel caso in cui le condizioni fisiche lo permettano. All'interno della sala travaglio-parto la madre, assieme all’Ostetrica ed eventualmente al padre, potrà trascorrere in perfetta privacy tutto il periodo pre e durante il parto. Altra peculiarità che contraddistingue la Ginecologia ed Ostetricia Montebelluna, che conta 18 posti letto, è l’utilizzo del colore delle stanze travaglio-parto. Ne esistono di quattro colori diversi: rosa, blu, giallo e arancione, quest’ultima con il soffitto dotato di un cielo stellato, e tutte studiate per ricreare un ambiente il più domestico e familiare possibile capace di mettere a proprio agio la donna che sta partorendo. A pochi metri dalle sale parto si sviluppa il reparto di Pediatria.

Ad indicare ciascuna cameretta dei simpatici segnaposto che raffigurano alcuni famosi cartoni animati. All'interno delle nove stanze (di cui una per l'osservazione breve intensiva ed una per il day hospital) con due posti letto, tutte dotate di bagno, ricalcano l'atmosfera domestica con un'originale nuvoletta che ricorda il cielo sulla parete della testata dei lettini. A rendere più serena la degenza dei piccoli anche un'attrezzata sala giochi, che si affaccia verso il lato est della struttura ospedaliera, dove i bambini possono trascorrere qualche momento ludico assieme ai genitori o affiancati dai volontari dell'Associazione bambino in ospedale (ABIO); vicino anche un’area separata per l’attività scolastica con maestra ministeriale. Accanto alla Pediatria si trova il reparto di Patologia neonatale attrezzato per seguire ed assistere i bambini nati prematuri. E' un reparto di secondo livello, per neonati con patologia intermedia e nati non prima delle 32ma settimana. In questo reparto trovano assistenza anche molti neonati prematuri che, trascorso il primo periodo critico in una struttura di terzo livello, possono poi essere seguiti e curati anche a Montebelluna.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

immagine della news

07/05/2019

“Fuori le convenzioni, se esistono”

Il gruppo Difendiamo il nostro ospedale di Castelfranco chiede al Comune di esibire i documenti secondo cui lo IOV dovrebbe sostituire l’ospedale generalista nei servizi che sono stati smantellati

immagine della news

06/05/2019

Montebelluna chiama Giavera risponde

Dopo l’invito ad esporsi da parte del Comitato per la difesa dell’ospedale ai candidati sindaci, giunge un primo riscontro da Alessandro Bonzio di Giavera, che ha raccolto l’invito.

immagine della news

03/05/2019

“La Lega ha preso in giro i cittadini”

Andrea Zanoni consigliere reginale del Pd si schiera dalla parte del gruppo Difendiamo il nostro ospedale e anche la Cgil aderisce alla manifestazione di protesta che si terrà domenica

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×