20/07/2018possibile temporale

21/07/2018possibile temporale

22/07/2018possibile temporale

20 luglio 2018

Nord-Est

Occhi al cielo! Stasera enorme sciame di stelle cadenti

In arrivo le Leonidi. Il picco 17 novembre

commenti |

ROMA - Le nuvole si preparano ad alzare il sipario per le Leonidi: il miglioramento delle condizioni meteo previsto per le prossime ore dovrebbe permettere di osservare lo spettacolo offerto dalle stelle cadenti di novembre, uno sciame di meteore visibili osservando verso Sud, il cui picco è previsto proprio in questi giorni.

“Considerando il tempo brutto di questi giorni – ha spiegato Mario di Sora, presidente dell'Unione Astrofili Italiani (Uai) – probabilmente nessuno si è accorto delle Leonidi. Sono visibili già da diversi giorni e continueranno ad esserlo per circa una settimana ma il picco secondo le nostre stime dovrebbe essere previsto per oggi e domani, e le previsioni meteo sembrano aiutarci”.

 

Si tratta di uno sciame di stelle cadenti, meno celebri delle 'sorelle' visibili in agosto e forse meno spettacolari ma che possono riservare sempre bellissime sorprese: “nel '66 vi fu una bellissima pioggia di queste meteore – ha spiegato di Sora – talmente luminose che furono visibili anche dagli abitanti di Londra, una città che soffriva già allora di forte inquinamento luminoso”.

 

Secondo le stime, in queste ore sarà possibile osservare a occhio nudo circa 15/20 stelle cadenti l'ora, in particolare osservando verso Sud in direzione della costellazione del Leone. A provocare questa 'pioggia' sono le polveri lasciate dalla cometa 55P Temple-Tuttle e che la Terrà incrocia ogni anno passandoci 'in mezzo'. “Quasi mai 'centriamo' in pieno questa scia di polveri – ha aggiunto il presidente Uai – ma quando avviene, come nel '66, lo spettacolo è di altissimo livello. Essendo una scia 'invisibile', non possiamo sapere in anticipo come attraverseremo la coda di polveri”.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×