25/09/2017quasi sereno

26/09/2017quasi sereno

27/09/2017quasi sereno

25 settembre 2017

Mogliano

Occhio al portafoglio

Più controlli di Polizia locale e Carabinieri il lunedì mattina durante il mercato di Mogliano

commenti |

borseggio Mogliano

MOGLIANO - Rinforzato il servizio di vigilanza contro borseggiatori e accattoni molesti da parte della Polizia locale di Mogliano tutti i lunedì mattina, giorno di mercato.

Presente pure una pattuglia dei carabinieri della locale stazione. Le misure sono state prese perché aumenta il numero di giovani borseggiatori che colpiscono in gruppo, specie quando il mercato è affollato.

Particolare attenzione, come ricorda il Gazzettino, su un gruppetto di giovani nomadi che passano da un mercato all’altro.

La polizia locale ha deciso di intensificare i controlli sugli accattoni e sui finti invalidi che negli ultimi mesi sono decisamente aumentati.

Come sono in aumento anche i fogli di via a carico delle persone controllate che arrivano da fuori comune, quasi sempre rom provenienti da Marghera.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

21/06/2016

«Ecco il mercato che verrà»

Le novità a Mogliano: da un lato si opererà per rispettare tutti i requisiti di sicurezza, dall’altro, si lavorerà per rendere gli spazi mercatali più funzionali. Qui i questionari

immagine della news

20/06/2016

A Mogliano "nuovo" mercato

Questionario del comune: l'obiettivo è adeguare il mercato del lunedì ai regolamenti europei

immagine della news

03/03/2015

Maxi-sequestro al mercato

La Polizia locale di Mogliano ha sequestrato circa 200 apparecchi elettronici cinesi, tra cui orologi destinati ai bambini

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×