20/03/2019sereno

21/03/2019sereno

22/03/2019sereno

20 marzo 2019

Conegliano

Operaio morto alla Garbellotto Botti di Conegliano, in cinque rinviati a giudizio

commenti |

CONEGLIANO - Rinviate a giudizio con l’accusa di omicidio colposo le cinque persone indagate in relazione alla morte di Dino Corocher, tragicamente morto per un incidente sul lavoro alla Garbellotto Botti di Conegliano.

 

Come riporta il Gazzettino, i rinviati a giudizio sono i tre fratelli titolari dell’azienda, il direttore generale e l’uomo al tempo responsabile della sicurezza.

 

Corocher era morto mentre lavorava ad una delle macchine refilatrici: una scheggia di legno gli si era conficcata nel collo, provocando una ferita mortale.

 

Il pubblico ministero ha subito orientato le indagini per capire quale sia stata la precisa dinamica dell’incidente, per fare luce su come la scheggia sia potuta partire durante la lavorazione.

 

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

07/08/2017

Incidente alla Garbellotto, cinque indagati

Il Pm iscrive nel registro i titolari della ditta coneglianese più altre due persone. S'indaga sull'incidente che il 26 luglio ha portato ala morte del caporeparto Dino Corocher

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×