16/10/2018nuvoloso

17/10/2018pioviggine

18/10/2018parz nuvoloso

16 ottobre 2018

Cronaca

Orrore in famiglia: stupra figli e compagna

commenti |

Abusi e violenze sulla compagna e i figli minorenni. I Carabinieri della Stazione di San Vito dei Normanni hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 55enne del luogo, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti dei figli minori e della compagna, una straniera 54enne.

 

Il provvedimento, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Brindisi, Stefania De Angelis, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica, Manuela Pellerino, è scaturito da dichiarazioni della convivente, che ha denunciato i soprusi commessi dall’uomo nei confronti suoi e dei bambini, come confermato da ripetuti accertamenti psicosanitari effettuati dagli enti preposti.

 

Il contesto in cui sono maturati gli eventi è caratterizzato da un forte disagio sociale, ragione per cui i figli sono ora seguiti dal servizio di neuropsichiatria infantile. La donna, oggetto di una serie reiterata di episodi vessatori e umilianti, quantomeno a partire dall’estate del 2016, ha riferito di essere stata costretta dall’uomo a compiere e subire per lungo tempo atti sessuali, che in alcuni episodi erano rivolti anche e talvolta contemporaneamente ai figli, entrambi minori di 14 anni.

 

L’uomo è stato sottoposto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, con divieto di comunicare per via telefonica o telematica con alcuno. Nel frattempo la donna ha abbandonato la casa del convivente mentre i due minori sono stati collocati in una struttura protetta e affidati alle cure dei servizi sociali.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×