16/07/2018possibile temporale

17/07/2018quasi sereno

18/07/2018quasi sereno

16 luglio 2018

Rugby

Ottomila euro da Benetton Rugby e De Longhi Treviso Basket

La cifra è stata raccolta con la vendita dei calendari delle due società trevigiane ed è stata devoluta in beneficenza all'ospedale di Treviso

Rugby

Ottomila euro Benetton e De Longhi

TREVISO - Consegnato oggi l’assegno di 8.170 euro all’Ospedale di Treviso; la donazione, destinata ai bambini del reparto pediatrico, è stata possibile grazie all’iniziativa ideata da Studio Perazza che ha visto protagoniste le società sportive Benetton Rugby e De’Longhi Treviso Basket.

I fondi sono stati raccolti grazie alla vendita dei Calendari Perazza 2018, che rappresentano i calendari ufficiali delle due società sportive e i cui ricavati sono stati devoluti in beneficenza.

Con lo scopo di aiutare il reparto pediatrico dell’Ospedale di Treviso – ULSS 2, lo Studio ha realizzato lo scorso dicembre i calendari 2018 delle due squadre, a tiratura limitata, e le società si sono impegnate attivamente nella vendita, avvenuta presso le sedi societarie, lo Stadio di Rugby a Monigo (TV) e il Palazzetto dello Sport PalaVerde.

I due calendari, uno realizzato con gli atleti di Benetton Rugby, l’altro con gli atleti di Treviso Basket, immortalano in scatti unici e colorati i protagonisti dello sport trevigiano e sono stati altamente apprezzati da fan e pubblico, i quali, grazie alle loro donazione, hanno permesso di raccogliere l’ingente somma donata. In particolare le prime copie dei calendari, numerate e autografate dagli atleti, sono state battute all’asta sui social network con un ottimo risultato.

Il progetto è nato dall’idea di Riccardo Perazza, titolare di Studio Perazza che ha promosso e sponsorizzato l’iniziativa, realizzata insieme a tutto lo staff dello Studio.

Riccardo Perazza ha dichiarato: “Sono veramente felice del grande entusiasmo dimostrato dalle società sportive nel partecipare, in particolare nell’impegno che hanno dimostrato per la vendita fisica e nel web dei calendari. Grazie alle campagne di promozione e alle aste che le due società hanno avviato nelle pagine Facebook l’iniziativa ha avuto un ottimo riscontro anche online. Sicuramente c’è l’intenzione di ripeterla il prossimo anno con la volontà di continuare a supportare l’Ospedale cittadino.

Queste le dichiarazioni del Presidente biancoverde Amerino Zatta: “Siamo estremamente soddisfatti del risultato ottenuto da questa fantastica iniziativa propostaci mesi fa da Studio Perazza, nostro partner ormai da tre stagioni. Dare il nostro contributo ed essere solidali per una causa così importante come quella di aiutare a sovvenzionare il reparto di pediatria dell’Ospedale di Treviso rispecchia totalmente i valori del nostro sport e si aggiunge alle iniziative fatte nelle scorse settimane come la consegna delle uova di Pasqua da parte delle Red Panthers e dei nostri Leoni ai pazienti del Ca’ Foncello e la lotteria di beneficenza”.

Il Direttore Generale De’Longhi Treviso Basket Giovanni Favaro invece si è così espresso: “Quando lo Studio Perazza ci propose di contribuire alla realizzazione di questa bella e importante iniziativa a sostegno del reparto di pediatria dell’Ospedale di Treviso, eravamo assolutamente felici e onorati, ed ora alla luce del risultato raggiunto lo siamo ancora di più. Siamo infatti convinti che atleti e società sportive debbano essere rappresentanti di valori umani e sociali nel territorio in cui operano. A tutti coloro che hanno realizzato e sostenuto questa iniziativa va il nostro più sentito ringraziamento”.

Alla consegna dell’assegno Francesco Benazzi, Direttore Generale dell’Ulss 2 Marca Trevigiana ha dichiarato “Il risultato raggiunto da questa iniziativa è qualcosa di straordinario. Sento di ringraziare, veramente con tutto il cuore, gli atleti, i dirigenti e tutti coloro che continuano ad essere al nostro fianco e supportano le numerose iniziative. Questi bambini hanno bisogno di sostegno in un momento difficile e lo sport è uno strumento fondamentale per superare le difficoltà, sapere che non si è soli finché c’è una squadra che gioca insieme a te.”

 

Altri Eventi nella categoria Rugby

a sinistra Giulia Bragante, a destra Federica Cipolla
a sinistra Giulia Bragante, a destra Federica Cipolla

Rugby

Due giocatrici dell'Iniziative Rugby Villorba parteciperanno all’European Beach Fives Rugby Championship

Beach Rugby, da Villorba a Mosca

VILLORBA - Ci sarà un po' di Villorba protagonista all’ European Beach Fives Rugby Championship 2018 che si svolgerà a Mosca dal 3 al 6 agosto. In campo infatti anche l’Italia con una formazione femminile composta da dodici atlete.

Il gruppo farà tappa a Caorle dove si ritroveranno il 1 agosto...

Leoni, stagione al via
Leoni, stagione al via

Rugby

Oggi, 2 luglio, sono iniziati gli allenamento del Benetton Rugby in vista della prossima stagione agonistica

Leoni, stagione al via

TREVISO - E’ ufficialmente iniziata stamane la nuova stagione sportiva del Benetton Rugby, durante la quale il club biancoverde sarà impegnato in Guinness PRO14 e nell’European Rugby Challenge Cup.

La preparazione proseguirà, presso il centro sportivo de “La Ghirada”, per le prossime tre...

a sinistra Aura Muzzo, a destra Silvia Polesello
a sinistra Aura Muzzo, a destra Silvia Polesello

Rugby

Doppia convocazione nella nazionale di Rugby Seven per le due giocatrici dell'Iniziative Rugby Villorba

Muzzo e Polesello in azzurro a Parigi

VILLORBA - Festa in casa Iniziative Villorba Rugby: convocate con la Nazionale italiana femminile Seven, Aura Muzzo e Silvia Polesello.La selezione azzurra prenderà prende parte in questi giorni al women Grand Prix Series a Marcoussis (Parigi).

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×