15/10/2018variabile

16/10/2018coperto

17/10/2018nuvoloso

15 ottobre 2018

Volley

Pantere in campo per lo scudetto

Scatta la serie valida per la finale tricolore: si comincia mercoledì sera a Novara. Presenti un centinaio di tifosi gialloblù

Volley

Pantere in campo per lo scudetto

NOVARA - Con il supporto di Robin De Kruijf, la centrale olendese rientrata ieri a Conegliano dopo l'operazione al ginocchio, "non per giocare, ma per tifare Pantere" (ha detto) e per iniziare la rieducazione con lo staff medico e fisioterapico di Imoco Voley, le Pantere gialloblù sono Novara dove da stasera, mercoledì, inizia la saga della Finale Scudetto, al meglio delle 5 gare.

Si inizia al PalaIgor mercoledì alle 20.30 con gara1, in cui l'Imoco sarà seguita da un centinaio di tifosi.

E' la terza finale scudetto in sei anni di storia per l'Imoco Volley, dopo quella del 2013 (sconfitta 3-1 con Piacenza) e quella vinta nel 2016 con Piacenza (3-1). E' la terza finale stagionale tra Imoco e Igor dopo le due vittorie delle piemontesi in Supercoppa (3-2 al PalaIgor) e Coppa Italia (3-1 a Bologna).

Tutte le finali in diretta su Rai Sport HD (canale 57 ddt e 227 satellite).

Daniele Santarelli, coach Imoco Volley: "Entriamo nel momento più bello della stagione con la finale scudetto di le F4 di Champions. Abbiamo lavorato tanto per arrivare fin qui pronti, non sarà facile, ma adesso ci tuffiamo nel periodo dove portare a casa i trofei, noi ci proviamo perchè vogliamo portare a casa almeno un trofeo. Dopo il periodo difficile ci siamo risollevate, nell'ultimo mese la squadra ha giocato bene e lavorato con serenità e grande carica, ora siamo prontissime per il rush finale.

Noi e Novara ci meritiamo, dopo tante sfide in stagione e il gioco dimostrato finora, questa finale scudetto. Loro sono fortissime, hanno un terminale d'attacco principale come Egonou, ma anche il resto della squadra è molto temibile, sono complete ed esperte e sarà una finale equilibrata. Sono due team con filosofie di gioco leggermente diverse, ma entrambi attrezzati e con l'obiettivo di vincere. Stavolta rispetto alle finali di Supercoppa e Coppa Italia non c'è la gara secca, quindi apprestiamoci a giocare una serie dove ogni gara sarà una battaglia, con un bellissimo spettacolo per il pubblico delle due squadre che riempirà i palasport."

Monica De Gennaro, libero Imoco Volley: "Noi e Novara siamo le squadre che hanno espresso il gioco migliore nella stagione e nei play off, quindi penso sarà una finale equilibrata decisa dai dettagli; ci conosciamo molto bene, finora hanno avuto quasi sempre la meglio loro (4-2 il conto dei precedenti stagionali per le piemontesi), ma ora si riparte, noi stiamo bene e siamo in un periodo di ottima forma che ci lascia ben sperare. Quello che è certo è che dovremo fare una grande partita a iniziare da domani, contenendole con il nostro muro e la nostra difesa perchè hanno attaccanti fortissime, ed essere brave ad imporre il nostro gioco veloce."

Il Programma

CALENDARIO FINALE SCUDETTO

Ecco il calendario ufficiale della Finale Scudetto che vedrà impegnata l'Imoco Volley e le campionesse in carica dell'Igor Gorgonzola Novara:

gara1: mercoledì 18/4 ore 20.30 - PalaIgor (Novara)
gara2: sabato 21/4 ore 20.30 - Palaverde (Treviso)
gara3: mercoledì 25/4 ore 17.00 - PalaIgor (Novara)
gara4 (eventuale): domenica 29/4 ore 18.00 - Palaverde (Treviso)
gara5 (eventuale): mercoledì 2/5 ore 20.30 - PalaIgor (Novara)

 

Altri Eventi nella categoria Volley

Volley

In finale oggi l'Imoco Volley ha superato 3-0 Scandicci

Le Pantere vincono il torneo di Cuneo

CUNEOUna bella Imoco Volley fa sorridere coach Santarelli e i suoi tifosi (alcuni giunti fino in Piemonte oggi) dopo la due giorni del Trofeo Kappa di Cuneo.

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×