12 novembre 2019

Italia

Il Papa visita a sorpresa un campo rom

Scherza, prega e si concede un 'selfie' con i fedeli

commenti |

commenti |

ROMA - Papa Francesco continua a stupire. Prima di andare a Pietralata, per la sua visita nella parrocchia romana di San Michele Arcangelo, ha voluto fare una sosta a sorpresa in un campo nomadi poco lontano, dove è stato accolto con gioia dagli abitanti dell'insediamento Rom, molti dei quali latino americani. Con loro, conferma all'Adnkronos il portavoce della Sala Stampa vaticana Padre Federico Lombardi, il pontefice ha scherzato e recitato la preghiera del Padre nostro in spagnolo, ha impartito la benedizione, salutando e scherzando, come al solito, senza sottrarsi a strette di mano e abbracci.

In visita alla parrocchia di San Michele Arcangelo a Pietralata, nel settore nord della diocesi di Roma, tra un appuntamento programmato e l'altro (con gli ammalati, le famiglie con i bambini battezzati nel corso dell’anno) esce sul sagrato, si concede ai fedeli che lo avvicinano e si mette in posa per un 'selfie'. Francesco, come nel suo stile, non si sottrae e regala, sorridente, un ricordo a ciascuno di loro.

Ai bambini e ai ragazzi del catechismo il Papa ha detto: "Quando voi sentite nel cuore odio, gelosie, invidie, state attenti, perché questo viene dal diavolo”. Rispondendo a un bambino, riferisce Radio Vaticana, papa Francesco ha fatto una considerazione sulla guerra e su chi la suscita nel cuore umano. Oggi ha ricordato il Papa, ci sono guerre in Ucraina, in Africa perché “c’è l’odio. E chi semina l’odio? Gesù? No, Gesù semina la pace, l’amore. Quando voi sentite nel cuore odio, gelosie, invidie, state attenti, perché questo viene dal diavolo”.

Papa Francesco poi nel corsi dell'omelia afferma: "tutti noi abbiamo ferite spirituali, peccati, inimicizie, gelosie, non salutiamo qualcuno perchè ci ha fatto qualcosa, ciò deve essere guarito, e bisogna pregare perchè Gesù le guarisca. Lui è l'unico che può farlo". E rivolto ai fedeli li esorta a "lasciarsi 'predicare' da Gesù" e chiede: "voi ascoltate Gesù o preferite ascoltare altro, le chiacchiere della gente, le storie? Gesù - ammonisce papa Francesco - non parla in un canale tv ma nel Vangelo".

"Per questo dovete cercare la sua parola nel Vangelo, portandolo sempre con voi", ribadisce la raccomandazione già fatta tante volte. E conclude: "allora siamo d'accordo? Stringiamo un patto?", dice, strappando un applauso dai fedeli.

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×