26/06/2017quasi sereno

27/06/2017piovaschi e schiarite

28/06/2017temporale e schiarite

26 giugno 2017

Conegliano

Parcheggi a Conegliano, il primo quarto d'ora sarà gratis

Presto arriverà il nuovo bando, ma è già polemica

Roberto Silvestrin | commenti |

CONEGLIANO - Non è ancora stato pubblicato, ma il nuovo bando per la gestione dei parcheggi a Conegliano fa già discutere. Dopo l’annuncio del sindaco Floriano Zambon, che ha reso nota l’uscita del bando in tempi brevi (forse già da fine aprile), è arrivata puntuale la polemica del Movimento 5 stelle.

 

Il primo quarto d’ora di sosta nei parcheggi blu, quelli a pagamento, sarà gratuito: se ne parlava da tempo in città, e sia la minoranza che la maggioranza ne avevano sollecitato l’introduzione.

 

“Ci sarà la possibilità di pagare con carta di credito su tutti i parcometri – ha aggiunto Zambon – e verranno eliminati i parcheggi con la “R”, che sono riservati. Introdurremo una serie di migliorie”.

 

I grillini non sono contrari ai contenuti del nuovo bando – che devono essere ancora divulgati nella loro interezza -, ma attaccano Zambon sulle tempistiche della gara: “E’ un atto poco corretto nei confronti della prossima giunta – spiega Massimo Bellotto, consigliere comunale 5 Stelle e candidato sindaco - Il tema parcheggi è un tema importante in merito al rilancio del centro cittadino, e ritrovarsi con una convenzione stipulata chissà come dal sindaco precedente e che non rispecchia le intenzioni della nuova amministrazione, risulta essere una spada di Damocle per chi subentrerà”.

 

Il Movimento avrebbe preferito invece la proroga della convenzione attuale con Abaco Spa, la società di servizi per gli enti locali che ha in gestione i parcheggi coneglianesi. Ciò avrebbe consentito alla nuova amministrazione, secondo Bellotto, "di poter operare nel modo migliore in linea con il proprio programma elettorale e non con quello del Sindaco precedente”. L’attuale convezione con Abaco, ha ricordato il primo cittadino, scadrà a giugno.

 

All’attacco grillino invece Zambon ha replicato con serenità: “Sarebbe troppo facile così. Anche io mi sono trovato a subire le scelte delle precedenti amministrazioni, e abbiamo dovuto pagare per le decisioni di chi è venuto prima di noi”.

 



Roberto Silvestrin

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.916

Anno XXXVI n° 12 / Giovedì 22 giugno 2017

C'ERA UNA VOLTA VIA CAPRERA

Lo sceriffo Gentilini ce l’ha ancora nel cuore. Tanto da prendere carta e penna e scrivere al Quindicinale. Per far memoria di una strada che era “centro commerciale urbano”. Dove si trovava il cementista, lo zoccolaio, lo stradin, l’osteria col servizio di carrozze....

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×