19/10/2017tempo nebbioso

20/10/2017tempo nebbioso

21/10/2017coperto

19 ottobre 2017

Montebelluna

Parigi: al Veronese magliette, film e canti per non dimenticare

Durante la ricreazione si sono radunati in cortile

commenti |

MONTEBELLUNA - “Pray for humanity, preghiamo per l’umanità”. E’ stato questo uno dei messaggi chiave che gli studenti del liceo Veronese di Montebelluna hanno voluto trasmettere ieri in occasione di un momento di riflessione proposto, su iniziativa dei rappresentanti d’istituto, durante l’intervallo.

Nei quindici minuti di pausa dalle lezioni, i ragazzi si sono radunati nel cortile interno della scuola dove, in seguito ad un’organizzazione fulminea da parte degli studenti, molti di loro hanno indossato una maglietta bianca recante simboli e frasi di supporto al popolo parigino come all’umanità intera. In particolare, la frase “Pray for humanity”è stata costruita affiancando ragazzi che recavano sul petto le diverse lettere che la compongono.

 

Nel breve discorso pronunciato  dai ragazzi, si è anche puntato ad evidenziare come la tragedia di venerdì notte sia solo una delle tante che, in un crescendo di odio e terrore, stanno funestando principalmente il Medio Oriente, ma che interessano pure il contesto occidentale.

Al termine, gli studenti hanno intonato la Marsigliese e osservato un minuto di silenzio. Nei prossimi giorni, seguiranno altre iniziative, rappresentate in particolare dalla visione di film volti a sensibilizzare su quanto è accaduto. Nel frattempo, i rappresentanti stanno prendendo contatti con Amnesty International per promuovere degli incontri specifici sul tema dei diritti umani.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×