18/10/2018parz nuvoloso

19/10/2018sereno

20/10/2018quasi sereno

18 ottobre 2018

Conegliano

Partiti i lavori sul Ponte della Priula, ecco come cambierà il traffico

Non sarà più percorribile da inizio 2018

Roberto Silvestrin | commenti |

SUSEGANA - I lavori sul Ponte della Priula sono finalmente iniziati. Il cantiere, come ha reso noto questa mattina il sindaco di Susegana Vincenza Scarpa, è infatti stato attivato lo scorso 2 marzo: il progetto e la realizzazione dell’intervento sono di competenza di Anas. Il contratto d’appalto con la ditta privata che eseguirà i lavori è stato stipulato a metà febbraio scorso, e l’importo netto dei lavori ammonta a 6milioni e 590mila euro (pagati interamente dallo Stato).

 

Da contratto, l’azienda ha a disposizione 520 giorni in tutto per terminare i lavori, che seguiranno un cronoprogramma che la stessa Anas ha inviato al primo cittadino. I primi quattro mesi serviranno per l’attività di bonifica bellica e per il restauro delle parti decorate, con la supervisione della Soprintendenza. Come ha dichiarato il sindaco, “a Susegana e dintorni avviene circa una bonifica di bombe alla settimana”, ed è questo uno dei motivi per i quali la prima fase dell’opera richiederà tempo ed esami dettagliati dell’area.

 

Il primo “stralcio” durerà, secondo i programmi, fino a settembre. Nei successivi tre mesi verrà realizzata la viabilità provvisoria e si procederà con il consolidamento delle fondazioni del ponte. In questo arco di tempo (da settembre a dicembre circa), il ponte rimarrà comunque aperto al traffico. In questa fase verranno inseriti dei “perni” all’interno dei piloni di sostegno, che quindi perderanno la loro funzione statica per assumere una valenza eminentemente estetica.

 

La viabilità alternativa prevede la realizzazione di un ponte provvisorio, di tipo “Bailey”, che attraverserà il fiume dove gli argini più stretti: si stima che la deviazione farà spendere agli automobilisti circa 2 minuti di percorrenza in più. Dal lato di Nervesa la nuova strada risalirà lungo via XXIV maggio, mentre dalla parte di Susegana la viabilità provvisoria si svilupperà attraverso via delle Rimembranze.

 

Il sindaco ha assicurato che per tutto il corso del 2017 il ponte rimarrà percorribile, e che il tratto verrà chiuso solo all’inizio del 2018, quando inizieranno i veri e propri lavori sul ponte (che avranno la durata di 7 mesi). Le “parti” della nuova struttura verranno prodotte altrove, e assemblate poi in loco. In sostanza il ponte ristrutturato sarà costituito di parti prefabbricate che andranno a sostituire le vecchie sezioni, ma sarà nel suo aspetto tale e quale a quello che si vede oggi.

 

Il sedime stradale verrà inoltre allargato di circa un metro e mezzo, in modo da consentire la realizzazione di due piste ciclopedonali in entrambi i sensi di percorrenza. “Non ci sarà nessun problema per l’Adunata degli Alpini” ha assicurato Scarpa, visto che la chiusura del ponte al traffico riguarderà solo l’anno 2018 (o al massimo la fine del 2017).

 

Per la riapertura del ponte e lo smantellamento ci vorranno circa 3 mesi, e a quel punto l’intervento di consolidamento sarà concluso. Il progetto è stato studiato nei minimi dettagli, anche per quanto riguarda il suo lato estetico: essendo un monumento “vincolato” dalla Soprintendenza, anche il colore scelto per la nuova versione del ponte ha richiesto un iter ben preciso.

 

Il ponte della Priula, che verrà alzato di circa un metro rispetto al livello attuale, sarà di un “beige-caldo”, come ha anticipato il sindaco. I lavori hanno atteso diversi decenni prima di essere realizzati: nel mezzo sono arrivate le osservazioni del comune al progetto dell’Anas, il ricorso di una delle ditte che aveva partecipato all’appalto, le lettere inviate dal sindaco al ministro Delrio e al governatore del Veneto Zaia. Tutto questo però appartiene al passato: ora la ristrutturazione di uno dei simboli del territorio sta invece diventando realtà.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×