18 novembre 2019

Oderzo Motta

Pelliciardi, continua il processo per il risarcimento

IL giudice ha aggiornato l'iter che dovrebbe concludersi ad inizio 2014

commenti |

commenti |

GORGO AL MONTICANO – Si è tenuta mercoledì scorso la messa in suffragio per ricordare i coniucvi Guido Pelliciardi e Lucia Comin uccisi a Gorgo al Monticano la notte del 21 agosto 2007.

 

Nel frattempo  il giudice del Foro erariale di Venezia ha aggiornato il procedimento che vede il  Daniele Pelliciardi, assistito dagli avvocati Alessandro Romoli e Maurizio Jacobi, contro l’avvocatura dello Stato.

 

Il giudice ha spiegato che «non servono perizie né ulteriori accertamenti per stabilire se gli eredi dei coniugi Pelliciardi, hanno diritto a ottenere 800 mila euro di risarcimento dalla Stato».

 

I legali del Governo avevano hanno sostenuto l’inammissibilità della richiesta di Pelliciardi, avanzata sulla base di una direttiva Europea (le vittime e gli eredi di reati violenti devono essere risarciti dallo Stato se il carnefice non è in grado di farlo). Per questo hanno chiesto al giudice di chiedere l’interpretazione autentica della direttiva all’Europa.

 

Il giudice si è riservato anche perché tale richiesta è già stata fatta da un giudice di Firenze (chiamato a dirimere una vicenda simile), mentre quello di Torino l’aveva respinta, ritenendola «chiarissima». Sentenza attesa per l’inizio del 2014. 

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×