16/08/2018quasi sereno

17/08/2018sereno

18/08/2018quasi sereno

16 agosto 2018

Vittorio Veneto

"Perchè i profughi sono tutti in Val Lapisina? Ormai sono più dei residenti"

La questione posta dal consigliere leghista Fasan

Roberto Silvestrin | commenti |

profughi vittorio veneto

VITTORIO VENETO - Tiene ancora banco a Vittorio Veneto la questione profughi. L’ha risollevata il consigliere comunale leghista Bruno Fasan, durante il consiglio di quartiere della Val Lapisina, tenutosi ieri sera.

 

Alla seduta erano presenti dei rappresentanti dell’associazione “12 ponti”, che hanno spiegato al folto pubblico la loro azione di solidarietà e ospitalità.

 

L’associazione infatti ospita coloro che hanno ottenuto l’asilo, perdendo però la possibilità di essere accolti nelle strutture di accoglienza per i profughi.

 

Tra quelli ospitati all’hotel Winkler, quelli che si trovano al Ceis e quelli aiutati dall’associazione 12 ponti, sono tutti in Val Lapisina. Perchè?” ha chiesto l’esponente del Carroccio Fasan.

 

“Non ho ottenuto nessuna risposta dai rappresentanti dell’amministrazione – ha reso noto oggi il consigliere – Il problema è che ormai sono diventati più dei residenti in questa zona”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×