17/10/2018pioviggine

18/10/2018quasi sereno

19/10/2018sereno con veli

17 ottobre 2018

Montebelluna

Performance in piazza, si cercano novanta abitanti di Montebelluna

Gli organizzatori: “Atto coreografico collettivo nello spazio che sempre più si identifica come il cuore della città”

commenti |

montebelluna veduta

MONTEBELLUNA - Operaestate Festival e il Comune di Montebelluna, insieme all'associazione il Mosaico - un centro da vivere -  collaborano per la realizzazione di una serata dedicata alla danza contemporanea nella Piazza principale della città: “Dance Raids a Montebelluna, la Piazza e nostra!”.

 

“Il programma propone una azione performativa creata con gli abitanti del territorio, che saranno guidati in un atto coreografico collettivo nel suggestivo spazio che sempre più si identifica come il cuore di Montebelluna – viene spiegato dagli organizzatori -. Cerchiamo 90 abitanti di Montebelluna e dei comuni limitrofi interessati a partecipare all'evento che si svolgerà la sera del 27 Luglio 2018 dalle ore 21.00 e inserito nel programma di Operaestate. Non sono richieste esperienze particolari ma attitudine all'ascolto, al partecipare ad una azione collettiva e a investigare, con il proprio corpo, l'abitare uno spazio pubblico”.

 

Si accolgono adesioni dai maggiori di 14 anni, sono previsti 2 incontri di preparazione prima dell'evento: il 22 Giugno alle 20.00 presso l'Auditorium della Biblioteca Comunale per un primo incontro di presentazione, il 27 Luglio dalle ore 18.00 alle ore 20.00 per preparare l'evento che andrà in scena in serata.

 

Iscrizioni aperte fino al 21 giugno. Per info e chiarimenti: promozione.festival@comune.bassano.vi.it tel. 0424 519803.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×