17 luglio 2019

Vittorio Veneto

PHOTORED, BOTTOLI RISPONDE AGLI AUTOMOBILISTI

Con il giallo di 5 secondi un automobilista avrebbe avuto il tempo necessario per fermare il veicolo

| commenti | (1) |

| commenti | (1) |

Vittorio Veneto - Il giudice di pace Gianni Bottoli ha risposto alle obiezioni degli automobilisti multati motivando le sentenze cha hanno rigettato decine di ricorsi. La violazione, e cioè il passaggio con il rosso è testimoniato dalle 4 foto scattate dai t-red e poichè il giallo dura 5 secondi, un automobilista attento avrebbe avuto tutto il tempo per fermare il veicolo.
Inoltre, secondo il giudice, l'accertamento della violazione non è annullabile o privo di efficacia, ma risulta valido e compilato dalla Polizia Locale, anche se con sistema meccanizzato e anche se è avvenuto in un momento successivo rispetto alla sua commissione.
L'unico dubbio che sorge riguarda la conformità delle notifiche, in quanto la notificazione del verbale è stata effettuata in parte da organo notificante incompetente, costituito dalla ditta privata, ma tuttavia anche dall'agente postale competente: quindi non si è in presenza di radicale assenza della notificazione.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Ha perfettamente ragione, ineccepibile.Chi contesta per principio è stato battuto dal suo principio: in 5 secondi ci si ferma!!

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×