22 settembre 2019

Nord-Est

La più grande opera di Canaletto torna a Venezia, dopo 270 anni

commenti |

VENEZIA - Il 10 novembre 'L'entrata nel Canal Grande dalla Basilica della Salute', una delle opere piu' importanti del Canaletto, torna, dopo 270 anni, nel luogo in cui fu probabilmente pensata: l'Abbazia di San Gregorio a Venezia. Il dipinto sara' esposto sino al prossimo 27 dicembre.

 

La mostra si ripropone di essere una vera e propria esperienza intima ed emozionale, che iniziera' dagli spazi della medievale Abbazia di San Gregorio e che culminera' nella sala ad angolo con affaccio sulla Basilica della Salute, sul Canal Grande e sul Bacino di San Marco. Sara' un video ad introdurre al dipinto e all'opera del Canaletto. Un film d'autore realizzato dal regista e sceneggiatore Francesco Patierno.

 

L'entrata nel Canal Grande dalla Basilica della Salute e' stata realizzata tra il 1740 e il 1745. Canaletto vi rappresento' una splendida veduta di Venezia: la Basilica della Salute, i Magazzini del Sale, Punta della Dogana, il Gran Canal, Palazzo Ducale e Riva degli Schiavoni. Sullo sfondo una citta' brulicante di vita, incontri, attivita' commerciali. L'opera si allontano' da Venezia quando fu acquistata da Lady Lucas and Dingwall. Successivamente passo' a Henry Grey, Duca di Kent. Nell'aprile del 1970 e' stata comprata dall'attuale proprieta' privata presso Sotheby's a Londra. Prima di tornare temporaneamente a Venezia, l'olio del Canaletto e' stato esposto, tra l'altro, a Madrid (Museo Thyssen-Bornemisza), Roma (Vittoriano), Milano (Palazzo Reale) e Parigi (Museo Maillol).

(Adnkronos)

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×