14 novembre 2019

Montebelluna

Il pino è stato tagliato: dopo 120 anni, Caerano non ha più un simbolo

A nulla sono valse le tante mail di protesta, che chiedevano di preservare il gigante verde

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

CAERANO DI SAN MARCO - Le tante proteste non hanno fermato la parrocchia: questa mattina è stato tagliato l’albero che da oltre 120 anni si trovava nel sagrato della chiesa. A motivare la decisione, la presunta malattia del pino ma ora che il monumento verde è stato abbattuto, più di qualcuno assistendo alle operazioni di taglio ha notato che il legno della pianta non presentava alcuna anomalia che facesse pensare ad una patologia.

Comunque sia oramai il pino è storia passata ma viceversa il rammarico di chi ha visto privare il paese del suo emblema nonché di un albero monumentale, sembra tutt’altro che accantonato. Già prima dell’arrivo delle motoseghe qualcuno che, in paese, dubitava della legittimità dell’iniziativa ha ipotizzato un’azione legale da portare avanti anche se l’albero fosse stato abbattuto. Altri invece hanno sottolineato come tutto sia stato fatto in gran fretta, affinché le motoseghe non fossero fermata.

Doveroso precisare che se molti in paese erano contrari vi erano anche caeranesi favorevoli al taglio del pino. Ad ogni modo oggi per Caerano di San Marco è stato un giorno storico, tant’è che le transenne collocate sulla via davanti alla chiesa si sono rivelate utili per tenere a bada i tanti che hanno voluto immortalare la fine del maestoso albero.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×