22/07/2018temporale e schiarite

23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

22 luglio 2018

Oderzo Motta

Porta a porta spinto, De Blasis: "Necessarie modifiche"

Il consigliere opitergino di opposizione chiede all'Amministrazione comunale dei correttivi al nuovo servizio di raccolta rifiuti partito da poco più di un mese

commenti |

porta a porta

ODERZO – Porta a Porta spinto, lamentele in città e i Cinque Stelle chiedono al più presto delle modifiche.

Lo ha detto in una nota Marco De Blasis, Consigliere comunale M5S Oderzo: “Trascorso circa un mese dall'inizio del porta a porta spinto. Sono diverse le lamentele che ci sono pervenute".

Durante una seduta del Consiglio comunale, il M5S aveva chiesto alla Sindaca di prorogare di qualche mese l'avvio del porta a porta spinto in modo da consentire che il passaggio al nuovo sistema di raccolta rifiuti avvenisse in modo graduale.

“Purtroppo l'Amministrazione ha fatto orecchie da mercante e oggi, com'era del resto prevedibile, ci troviamo di fronte a seri disagi che di certo non possiamo ignorare”.

Da qui le richieste: “Rivolgiamo un accorato appello all'Amministrazione e in particolare al vicesindaco Sarri, responsabile dell'ecologia opitergina perché si faccia carico delle questioni che riguardano l'attuale sistema della raccolta rifiuti e sollecitiamo inoltre un tavolo pubblico di confronto con Savno aperto a tutti i cittadini interessati”.

Il gruppo chiede il ritiro settimanale dei pannolini e dei pannoloni da parte di Savno.

“Abbiamo inoltre riscontrato che alcuni ristoratori del centro storico si lamentano perché Savno non ha ancora consegnato loro i bidoni e sono tuttora costretti a portarsi i rifiuti a casa. Chiediamo che anche in questo caso, il Vicesindaco provveda quanto prima”.

De Blasis continua: “Un altro aspetto riguarda le famiglie che abitano in un condominio e che non hanno un apposito luogo ove conferire i bidoni. Una soluzione? L'impiego delle attuali isole ecologiche, fino a ieri destinate alle campane per la raccolta, da utilizzare dai vari condomini per apporrei lì i loro bidoni all’interno di casette o di apposite strutture per garantire il decoro pubblico e rendere più responsabile ciascuno del proprio spazio.

Si tratta peraltro di una misura già adottata con successo dal Comune di Vittorio Veneto”.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

16/01/2018

"Ex Caserma? Risultato della politica leghista"

Duro affondo, oggi pomeriggio, da parte del consigliere Cinque Stelle Marco De Blasis sulla questione dell'ex caserma divenuta centro di accoglienza per migranti: "Necessario affrontare il problema"

immagine della news

04/10/2017

"Questa non è una tariffa equa"

De Blasis (Cinque Stelle) critico contro l'adozione del porta a porta spinto: "Ci saranno problemi per le utenze non domestiche"

immagine della news

23/03/2017

A Oderzo in arrivo 150.000 euro

Si tratta del "bonus gratitudine" derivante dal Fondo Misisone". De Blasis (Cinque Stelle): «La giunta come li spenderà?»

immagine della news

14/02/2017

«Gettoni al posto dei soldi»

Marco De Blasis (Cinque Stelle) continua la battaglia contro videopoker e sale slot a Oderzo. I numeri di un fenomeno in crescita

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×