17 luglio 2019

Vittorio Veneto

"Prigionieri in casa dopo il trattamento nel vigneto. L'aria era irrespirabile, mai sentita una puzza così"

La denuncia di un residente di via Borgo Villa a Cappella Maggiore

Roberto Silvestrin | commenti |

CAPPELLA MAGGIORE - “Prigionieri in casa”: usa questi termini A.D.M., 50enne di Cappella Maggiore, per descrivere la serata di ieri, quando è stato costretto a barricarsi in casa dopo i trattamenti eseguiti nel vigneto vicino a casa sua. L’irrorazione del vigneto, che si trova dall’altro lato della strada su cui si affaccia la sua abitazione, in via Borgo Villa, è iniziata alle 18.

 

“Non ho ricordi di un odore così forte come quello di ieri sera – riferisce l’uomo -. C’era una puzza tremenda, non si poteva stare all’aperto”. Lui e la madre, con cui vive, sono stati costretti a rimanere in casa, con le finestre ben chiuse. Nonostante la temperatura, che ieri ha raggiunto picchi molto alti. “Non è giusto – continua il 50enne -, in un momento così caldo per giunta, in cui si dovrebbero tenere le finestre aperte”.

 

A.D.M. racconta anche di vicini impossibilitati a cenare all’aperto, sempre per colpa del forte odore diffusosi nell’aria, rimasta irrespirabile almeno fino alle 21. Ma l’odore, dice l’uomo, “si poteva sentire fino alle 7 di questa mattina”.

 

A.D.M. ha deciso di fare una segnalazione ai vigili urbani, anche se in realtà non sarebbe la prima volta che questi casi vengono portati all’attenzione delle forze dell’ordine.

 

“Questo problema lo abbiamo da sempre – fa sapere -, erano già state fatte delle segnalazioni in merito”. E proprio via Borgo Villa era finita al centro delle cronache dopo un servizio pubblicato da OggiTreviso e dal Quindicinale, in cui si divulgavano i dati dei casi di malattia registrati in quel luogo. “2 morti e 6 malati di tumore in una strada: «I pesticidi ci stanno uccidendo»”, questo il titolo del nostro reportage.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×