21/09/2017sereno

22/09/2017quasi sereno

23/09/2017parz nuvoloso

21 settembre 2017

Ciclismo

Prosecco Cycling, già 1.400 iscritti

Saranno 16 le nazioni rappresentate al via dell’evento che quest’anno anticipa a domenica 10 settembre.

Altri Sport

un passaggio della Prosecco Cycling tra i vigneti

VALDOBBIADENE - La Prosecco Cycling pedala già verso numeri da record. A circa tre settimane dall’evento nel cuore delle colline del Prosecco, che quest’anno anticipa la data di svolgimento al 10 settembre, gli iscritti hanno superato quota 1.400. L’anno scorso, nello stesso periodo, erano il 15% in meno.

La crescita dell’evento è testimoniata anche dalla provenienza degli iscritti: ben 16 le nazioni che al momento risultano rappresentate al via di quello che, sempre più, rappresenta l’evento sportivo simbolo della terra del Prosecco.

La vocazione internazionale della Prosecco Cycling, con atleti che arriveranno a Valdobbiadene da mezzo mondo (quest’anno, per la prima volta, sarà al via in Piazza Marconi anche una folta delegazione russa), si mantiene tra le caratteristiche più importanti di un appuntamento che in 14 anni ha portato oltre 35 mila appassionati a pedalare tra le colline del Prosecco.

“La crescita degli iscritti – spiega Massimo Stefani, ideatore della Prosecco Cycling – testimonia che la novità del cambio di data è stata ben accolta dagli appassionati: tre settimane d’anticipo rispetto alla tradizionale collocazione d’inizio ottobre, significano giornate più lunghe e dal clima gradevole e la possibilità di trascorrere un weekend in un territorio che si sta preparando al momento più significativo dell’anno: la vendemmia”.

Il cambio di data dice molto, ma non tutto, rispetto alla crescita di iscritti incontrata quest’anno dalla Prosecco Cycling. L’evento è sempre più apprezzato dagli appassionati anche in virtù dell’originale sistema di classifica che lo caratterizza.

Sono infatti state confermate le due modalità di classifica che tanto successo hanno incontrato nel 2016: una graduatoria individuale che terrà conto della somma dei tempi realizzati per superare quattro salite (Zuel, Ca’ del Poggio, Collalbrigo e Collalto) che i ciclisti incontreranno lungo i 96,4 km di corsa e una classifica dedicata alla partecipazione delle squadre che premierà i team capaci di piazzare sul traguardo il più alto numero di ciclisti nell’arco di 30”.

Non solo: quest’anno la Prosecco Cycling si arricchisce anche di una nuova classifica a squadre - denominata 5.10 - che premierà i team più veloci tra quelli che riusciranno a piazzare sul traguardo, nell’arco di 30”, da un minimo di 5 a un massimo di 10 concorrenti, che dovranno concludere la prova entro il tempo massimo di 3h59’.

Prosecco Cycling prosegue dunque sulla strada di una proposta alternativa: un format unico e rivoluzionario, nel segno di un agonismo di qualità, valorizzato dal fascino della splendida cornice delle colline del Prosecco candidate a diventare Patrimonio dell’Unesco.

Nella foto: un passaggio della Prosecco Cycling tra i vigneti

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×