16/10/2018pioviggine

17/10/2018pioggia debole

18/10/2018parz nuvoloso

16 ottobre 2018

Ciclismo

Prosecco Cycling, record di 1.500 iscritti

In aumento le richieste di partecipazione all’evento del 9 settembre. Venti le nazioni rappresentate al via: per pedalare tra le colline del Prosecco arriveranno anche da Russia, Stati Uniti, Canada, Giappone e Australia

Altri Sport

Prosecco Cycling

VALDOBBIADENE - Ciclismo e promozione del territorio: un binomio vincente nel cuore delle colline del Prosecco, dove il prossimo 9 settembre migliaia di appassionati saranno protagonisti di uno degli eventi sportivi più attesi dal mondo della bicicletta.

Il conto alla rovescia per l’edizione 2018 della Prosecco Cycling – la quindicesima di una serie che, a partire dal 2004, ha coinvolto complessivamente oltre 40 mila ciclisti – è pronto a partire. A circa tre settimane dall’appuntamento di Valdobbiadene, gli iscritti hanno raggiunto quota 1.500. La crescita rispetto allo stesso periodo del 2017 è netta: il 15,7% in più.

Le richieste di partecipazione arrivano, come sempre, da tutta Italia, ma è particolarmente significativa la presenza di ciclisti stranieri: ben venti le nazioni già rappresentate tra gli iscritti. In tanti arriveranno dalla Gran Bretagna, dove il brand Prosecco è noto e apprezzato, e dal Nord Europa in genere. Ma i partecipanti alla Prosecco Cycling arriveranno anche dalla Russia, dagli Stati Uniti, dal Canada, dal Giappone e dall’Australia, confermando la spiccata vocazione internazionale dell’evento.

Prosecco Cycling da alcune stagioni propone un format del tutto originale, basato su un agonismo di qualità e lontano da ogni esasperazione, tanto che la partecipazione sarà consentita anche alle bici con pedalata assistita.

“Abbiamo apportato un cambiamento radicale all’evento – spiega l’ideatore Massimo Stefani –. Prosecco Cycling non si rivolge più solo ai classici granfondisti o agli agonisti, ma a tutti coloro che amano andare in bicicletta. Una scelta coraggiosa e che ci sta dando grandi soddisfazioni. Sono aumentati i giorni di permanenza sul territorio per i partecipanti alla Prosecco Cycling, così come la presenza di gruppi provenienti dall’estero. Proseguiremo su questa strada anche nel 2019: Prosecco Cycling sarà sempre più un evento ricercato, trasversale e di respiro internazionale”.

Chi, la seconda domenica di settembre, verrà a pedalare tra le colline del Prosecco troverà confermate le due modalità di classifica che tanto successo hanno incontrato nelle ultime edizioni: una graduatoria individuale che – pur fornendo il tempo realizzato sull’intero percorso di gara – terrà conto della somma delle prestazioni cronometriche realizzate su quattro salite (Zuel, Ca’ del Poggio, via dei Colli e Collalto) che i ciclisti incontreranno lungo i 96,4 km di corsa e una classifica a squadre che premierà i team capaci di piazzare sul traguardo il più alto numero di ciclisti nell’arco di 30”.

Quest’anno, inoltre, la Prosecco Cycling si arricchirà di una nuova classifica, il Fun Team, che premierà il gruppo (composto indistintamente da uomini e donne, purché tesserati con la stessa squadra), che realizzerà il miglior tempo sull’intero percorso di gara. Il gruppo dovrà essere composto da almeno cinque partecipanti, che dovranno transitare sul traguardo nell’arco di 30’’.

Non solo: Prosecco Cycling fa anche parte, assieme ad altre sei manifestazioni, del circuito Maglia Nera, di cui rappresenta l’ultima tappa prima del finale rappresentato dalla cronosquadre 6xAndrea di Jesolo.

La passione di tanti ciclisti è pronta a misurarsi nella splendida cornice delle colline del Prosecco, dove quest’anno uno degli eventi più attesi della stagione ciclistica sarà anche nobilitato dall’impegno a favore di Sammy Basso. Un euro per ogni partecipante verrà infatti destinato da Prosecco Cycling all’Associazione Italiana Progeria per finanziare la ricerca sulla sindrome da invecchiamento precoce, la rarissima malattia genetica di cui soffre Sammy.

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×