16 dicembre 2019

Treviso

Reddito di cittadinanza: pochissime richieste a Treviso

In Veneto niente code né intoppi: "Nessuna anomalia rispetto agli altri giorni"

commenti |

commenti |

Reddito di cittadinanza: pochissime richieste a Treviso

TREVISO - Le temute code ed intoppi per la richiesta di documentazione per il reddito di cittadinanza non si sono verificate in Veneto. Secondo fonti dei principali sindacati ai centri Caf le presenza agli sportelli, che erano stati rinforzati, sono minime se non inesistenti sia nei capoluoghi di provincia che nelle realtà minori.

 

"Nessun assalto - dice Roberto Soncin della Cisl del Veneto - stiamo monitorando tutto il territorio regionale ma non ci risulta nulla di anormale rispetto agli altri giorni".

 

Nel caso specifico di Treviso al principale Centro di assistenza fiscale della Cisl sono stati tre gli utenti e nei Caf della Cgil, nel capoluogo e in provincia, l'affluenza di coloro che vi si sono recati per questioni legate alle richieste del reddito di cittadinanza è definita "sporadica". Al termine della prima giornata sono stati fissati 171 appuntamenti, per chi non ha la docuemntazione, e inviate 9 domande.

 

Sulla presentazione della richiesta del reddito di cittadinanza in Veneto pesa la necessità di presentare l'Isee. "Molti lo richiederanno - dicono alla Cgil - ma alla luce della documentazione il vero nodo è quello di essere in possesso dell'Isee e su quello stiamo registrando tantissime domande". "Abbiamo appuntamenti ai nostri Caf - rilevano - che hanno saturato gli uffici fino a tutto aprile per i necessari appuntamenti".

 

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×