18 novembre 2019

Nord-Est

Referendum per l'autonomia del Veneto, firmata l'intesa Giunta-Consiglio

commenti |

commenti |

VENEZIA - I presidenti della Giunta e del Consiglio regionale del Veneto, Luca Zaia e Roberto Ciambetti, hanno firmato stamane Palazzo Balbi un'intesa per allestire nel modo più efficiente le strutture che interverranno a sostegno del referendum per l'autonomia del Veneto, già approvato ma ancora da calendarizzare.

 

L'accordo mira a far lavorare insieme l'Osservatorio elettorale del Consiglio e la struttura elettorale regionale, per poter far svolgere, anche in caso di mancato supporto da parte delle strutture dello Stato, le prossime consultazioni, a partire dal referendum per l'autonomia. "In questo modo - ha detto Ciambetti - diventiamo autonomi nell'organizzazione della raccolta del flusso di dati, nel loro trattamento e nella successiva messa a disposizione e trasmissione. La procedura tecnico-informatica sta iniziando, per arrivare pronti con la macchina tecnico-organizzativa alla consultazione referendaria".

 

Zaia ha parlato di un "tassello del grande mosaico dell'autonomia, che non può non basarsi sulle fondamenta di un referendum. Vogliamo evitare una gestione autonoma, perché non amiamo le prove muscolari; ma, avendo la sentenza favorevole della Corte sul nostro referendum, lo dobbiamo celebrare. Questa iniziativa ci da' una buona assicurazione per gli eventuali problemi reali che potessimo dover affrontare". "Ma spero - ha concluso Zaia - che il nuovo ministro degli Interni, Minniti, si schieri al nostro fianco e inauguri un nuovo corso, fatto di un dialogo più costruttivo. Lo incontrerò giovedì mattina e gli parlerò di questa partita, rinnovando la richiesta di election day, magari col referendum sul jobs act, per risparmiare 14 milioni".

 

Il presidente ha infine precisato che conta di svolgere la consultazione "entro la primavera" e che "la Regione farà campagna elettorale a favore del referendum, presentando data e quesito e lasciando ad ognuno la scelta per il sì o per il no".

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×