14 novembre 2019

Vittorio Veneto

LA REGIONE PRENDA PER MANO...LA STAZIONE

Marco Zabotti: "Si intervenga urgentemente contro i disservizi"

| commenti | (5) |

| commenti | (5) |

Il consigliere regionale Marco Zabotti, di Rete Civica Veneta, risponde alla provocazione di OggiTreviso.

"La Regione - dice Zabotti -  intervenga con urgenza su Trenitalia per rilanciare la stazione ferroviaria di Vittorio Veneto (Tv). Servono interventi urgenti da parte di Trenitalia, sollecitati dalla Regione, per rilanciare la stazione ferroviaria di Vittorio Veneto, importante snodo della provincia di Treviso, sia da un punto di vista infrastrutturale che da quello degli orari.

Altrimenti la provocazione lanciata qualche giorno fa dal quotidiano on line Oggi Treviso, con la richiesta di giungere alla chiusura della stazione, rischierebbe di assumere elementi degni di considerazione”.

Il consigliere regionale Marco Zabotti, capogruppo della lista civica “Per il Veneto con Carraro” prende posizione in merito alla questione sollevata da Oggitreviso, che giudica la stazione ferroviaria di Vittorio Veneto del tutto inadeguata alle esigenze della città. Zabotti era intervenuto più volte nei mesi scorsi sulla questione, in particolare con due interrogazioni a risposta immediata alla Giunta Galan: nella prima Zabotti chiedeva di intervenire su Trenitalia per evitare la chiusura della biglietteria della stazione ferroviaria di Vittorio Veneto, mentre nella seconda – a cui non è stata data ancora risposta - di includere la linea ferroviaria Conegliano - Vittorio Veneto nel secondo stralcio del progetto di sistema ferroviario metropolitano regionale.

"La descrizione dettagliata della giornalista sui disagi che gli utenti vittoriesi del trasporto ferroviario patiscono ogni giorno – afferma Marco Zabotti - coglie nel segno: è sconfortante constatare come in un’importante città veneta che appena un mese fa ha accolto in festa il Presidente della Repubblica per il novantesimo anniversario della fine della prima guerra mondiale non ci sia un servizio ferroviario adeguato, e che addirittura gli utenti dei treni si sentano talmente insoddisfatti da chiedere la chiusura della stazione”.

“Non è possibile – aggiunge il consigliere regionale “civico” - che Vittorio Veneto sia penalizzata da una stazione ferroviaria abbandonata nel degrado e da orari ferroviari che procurano tanti disagi a studenti e lavoratori, facendo perdere loro le coincidenze con la vicina stazione di Conegliano e causando ritardi giornalieri”.

“Dato che – conclude il Consigliere Regionale trevigiano – la stazione ferroviaria di Vittorio Veneto costituisce uno snodo importante e vitale per il trasporto ferroviario trevigiano e veneto, sollecito la Giunta a intervenire su Trenitalia per il pieno ripristino della sua funzionalità, riqualificazione e valorizzazione, e anche per rivedere gli orari tenendo in particolare considerazione le esigenze di pendolari e studenti dei convogli più frequentati”.

 

In foto Marco Zabotti

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

03/05/2019

"Basta vigneti!"

Le sezioni Legambiente delle province di Treviso e Pordenone prenderanno parte alla Marcia Stop Pesticidi, per esprimere il loro dissenso alla monocoltura del vigneto.

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×