14 novembre 2019

Treviso

Riforma costituzionale: gli interventi dei Senatori trevigiani

Maggioranza e minoranza del PD hanno raggiunto l'accordo

Pietro Panzarino - Vicedirettore | commenti |

TREVISO - Nella maratona della due giorni ( martedì 22 e mercoledì 23 settembre) nell'aula vuota del Senato, ci sono stati sono molti interventi, tutti rigorosamente di 10 minuti, in modo da accontentare tutti i richiedenti e chiudere entro la mezzanotte, come già deliberato dalla Conferenza dei capigruppi.

Vale la pena ricordare che sono passati 16 mesi, da quando è stata avviata la discussione sulla riforma costituzionale in questa legislatura.

Durante le due letture precedenti in Parlamento era successo questo: rispetto al testo presentato dal governo, il Senato ha apportato 62 modifiche, anche sostanziali, e la Camera ne ha apportate altre 72. Alla luce di questi dati, non pare pertinente la valutazione di talune forze, che ritengono che non ci sia stato spazio politico per ragionare sulla riforma.

Questo appare in contraddizione con il fatto che venerdì della scorsa settimana, il dibattito si concluse prima della serata, perché tutti vollero tornare a casa a mezzogiorno! Molti erano stati senatori che si erano lamentati per il fatto che il presidente Grasso aveva deciso, in base al potere del regolamento del Senato, di ridurre i tempi da 20 a 10 minuti per ogni intervento.

La chiusura era prevista per la mezzanotte, ma già alle 20 di ieri sera non c'era nessun altro a parlare. Interessante poi il fatto che si voglia discutere, ma coloro che hanno seguito il dibattito in diretta dal Senato si sono resi conto che i vari senatori non erano ascoltati da nessuno, perché l'aula era vuota e ciascuno parlava come nel deserto! In questo dibattito, da quanto emerge dal resoconto stenografico, sono intervenuti tre senatori trevigiani, in ordine temporale Laura Puppato del PD, Gianni Girotto del M5S e Maurizio Sacconi, di NCD.

Per evitare sintesi giornalistiche, che potrebbero essere interpretate non conformi al pensiero dei tre senatori, si ritiene opportuno pubblicarli integralmente. Il dibattito comunque ha perduto interesse, dopo che maggioranza e minoranza del PD, insieme alle forze di maggioranza governativa, hanno raggiunto l'accordo con tre emendamenti, che pubblichiamo integralmente. Sia pure in stile politichese, accontentano la maggioranza e rendono ininfluenti gli eventuali voti provenienti dalle opposizioni, come quella di Verdini. L'ultima trovata, fino a questo momento, è appannaggio di Calderoli, il ministro che produsse il porcellum, dichiarato incostituzionale.

Utilizzando i grandi mezzi del computer, ha presentato 80 milioni di emendamenti, che si commentano da soli! Insomma siamo alla serie dei primati senza il buon senso.

 

Qui sotto i link per scaricare gli interventi di Laura Puppato del PD, Gianni Girotto del M5S e Maurizio Sacconi, di NCD
 

 



foto dell'autore

Pietro Panzarino - Vicedirettore

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×