17/06/2019quasi sereno

18/06/2019possibile temporale

19/06/2019quasi sereno

17 giugno 2019

Sport

Rimonta azzurra e Bosnia ko.

Calcio

Altri Sport

Torino, 11 giu. (AdnKronos) - Dopo la bella vittoria in Grecia, l’Italia si impone in rimonta anche sulla Bosnia per 2-1 all'Allianz Stadium di Torino mettendo un tassello molto importante nella corsa alla qualificazione ad Euro 2020. Al gol di Dzeko al 32' del primo tempo ha risposto Insigne con una splendida girata al volo al 49' e Verratti all'86' ha concluso la rimonta. Mancini per la sfida con la Bosnia cambia tre pedine rispetto alla squadra che ha vinto ad Atene con la Grecia, inserendo Mancini, Bernardeschi e Quagliarella al posto di Florenzi, Chiesa e Belotti. Mentre il ct Prosinecki recupera Pjanic e inserisce rispetto alla gara persa 2-0 con la Finlandia tre giorni fa, altre due pedine preferendo Todorovic a Sunjic e Besic a Vrancic.

Italia subito pericolosa e al 3' su corta respinta della difesa bosniaca, prova il destro Quagliarella ma il diagonale rasoterra termina di poco al lato. Poco dopo lancio in area sulla sinistra per Emerson che centra basso all'indietro per l'accorrente Barella che in scivolata non arriva per un soffio all'appuntamento con il pallone. Dopo un iniziale predominio azzurro sale in cattedra la Bosnia che al 18' va vicina al vantaggio: lancio in area sulla destra per Visca il cui destro è deviato in maniera provvidenziale in scivolata a fil di palo alla sinistra di Sirigu da Bonucci.

Passano due minuti e gli ospiti ancora pericolosi: su cross dalla destra di Todorovic, Dzeko prova il sinistro volante in spaccata in anticipo su Mancini ma colpisce male in pallone che termina alto. La squadra di Prosinecki insiste e trova al 32' il gol del vantaggio. Perfetta azione della Bosnia con un colpo di tacco smarcante di Besic in area sulla destra per Visca che con un cross basso serve in mezzo per Dzeko che di sinistro da pochi passi insacca a porta vuota, anticipando Mancini. Termina l'imbattibilità dell'Italia che durava da 610'.

La formazione di Mancini tenta di alleggerire la pressione e dalla trequarti sinistra Insigne serve Chiellini che in scivolata non arriva per un soffio all'appuntamento con la deviazione. Nel finale di primo tempo gli azzurri riprendono il comando del gioco e al 41' Quagliarella si libera al limite e prova il destro in diagonale, ma Sehic si distende sulla destra e devia. Poi Bernardeschi ci prova dal limite di sinistro ma la sfera è bloccata con sicurezza da Sehic.

La ripresa inizia con l'Italia arrembante, con Chiesa al posto di Quagliarella e Bernardeschi finto centravanti. Al 49' pareggio azzurro: da azione d'angolo dalla destra di Bernardeschi Insigne si coordina alla perfezione e con un destro al volo in mezza girata insacca il pallone nell'angolo alla destra di Sehic. La reazione della Bosnia è immediata e furiosa e al 51' contropiede di Dzeko che viene anticipato in extremis in scivolata da Sirigu, uscito fuori area. Passa un minuto e Bosnia ancora pericolosa: su un tiro-cross dalla trequarti sinistra di Civic, smanacciato da Sirigu, la palla arriva a destra a Dzeko che crossa per Civic il cui colpo di testa è salvato sulla linea da Chiellini.

La squadra di Prosinecki insiste e al 55' Saric prova il sinistro dai 30 metri rasoterra ma termina di poco al lato. La gara va a fiammate e la Bosnia prosegue a attaccare con Dzeko che smarca in area sulla destra Visca che mira l'incrocio alla sinistra di Sirigu che riesce a deviare oltre la traversa. Al 65' Insigne lancia in area sulla destra Chiesa che colpisce male il pallone col destro al volo da posizione angolata e non trova la porta. L'Italia ritrova vigore e sfiora il gol ancora con Insigne: cross dalla destra di Barella per il numero 10 che di testa impegna Sehic che si distende sulla destra e devia in angolo. Sull'angolo dalla sinistra di Bernardeschi, svetta Chiellini: colpo di testa forte ma centrale respinto con i pugni dal portiere della Bosnia. E' solo il prologo al gol vittoria. All'86' Insigne dalla sinistra centra basso all'indietro in area per Verratti che controlla e con un perfetto destro rasoterra a giro insacca il pallone a fil di palo alla sinistra di Sehic per la gioia degli azzurri.

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×