22 luglio 2019

Il risveglio della... m x a!

Categoria: Scienze e tecnologie - Tags: scienza, fantascienza, forza, cinema

immagine dell'autore

Marco Zardetto | commenti |

Giorni frenetici, giorni frenetici... Fine trimestre all'Istituto dove insegno, le interrogazioni da ultimare, i voti da ponderare e da caricare online assieme agli argomenti da far ri-studiare agli alunni che non hanno i numeri (verdi). E poi calcoli che non vorresti fare... IMU & TASI... e i regali... e pensi che, se non ci fosse la tredicesima, nemmeno tu avresti i numeri verdi (in banca).


Corri, corri e intanto la data da mesi annunciata si avvicina... -3, -2, -1... Mercoledì, 16 dicembre, INPRIMAVISIONEINTERGALATTICA, l'ultimo episodio della saga di Star Wars: Il risveglio della forza. Due orari: 18.15 e 21.00.


Né uno né l'altro. Nel pomeriggio ero impegnato in uno scrutinio, la sera non me la sentivo proprio di far perdere al mio tesssoro la visione della partita della sua amata Juve. Sarà per un'altra volta, non mancheranno certo le occasioni per rifarsi.


Mi piace la fantascienza. Vidi la prima volta Guerre Stellari che avevo cinque o sei anni, al vecchio cinema Impero, con mio papà. Fu amore a prima vista. Negli anni ho visto altre cose. Ho letto altre cose. Il genere fantascientifico però mi ha sempre molto ispirato.


Credo che la scienza, il futuro, la tecnologia siano pieni di incognite e ci propongano sempre nuovi interrogativi, soprattutto di carattere etico. Autori come Jules Verne, Isaac Asimov o Frank Herbert hanno il merito di anticipare non tanto le scoperte future ma soprattutto le conseguenze che possono derivare da un cattivo uso di queste. Lo stesso vale per il cinema. Non è una questione di effetti speciali. Molto spesso nei film di fantascienza i protagonisti si trovano di fronte ad interrogativi e a scelte che ricordano quelle affrontate dagli "eroi" della letteratura di ogni tempo. Interrogativi e scelte che ognuno di noi, nel quotidiano, affronta e risolve non senza difficoltà. Il contesto da "altro mondo" delle opere sci-fi mi permette di cogliere al meglio questi messaggi, non venendo ad essere "contaminati" da pregiudizi di carattere storico, politico e via dicendo.


Ovviamente sono considerazioni molto personali, non possono valere per tutti. Provate. Leggete. Guardate qualche film (che non dev'essere per forza l'ultimo in arrivo nelle sale). E se andate al cinema o scaricate (legalmente) un film di fantascienza sul pc, portate con voi i vostri figli, i vostri nipoti o fratelli più piccoli. Magari, tra qualche anno, si iscriveranno a Fisica...




Commenta questo articolo


foto dell'autore

Marco Zardetto

Insegnante di Fisica da una quindicina d'anni. Di formazione cattolica ma attualmente agnostico, politicamente non ho bandiere, tendenzialmente lib-lib-lib. Né single né sposato. Piuttosto riservato.


SEGUIMI SU:

Ultimi Post
top Post
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×