22/10/2017pioggia debole

23/10/2017sereno con veli

24/10/2017quasi sereno

22 ottobre 2017

Mogliano

Rubano a Mestre, arrestati a Mogliano

Coppia di ladri rumeni in Italia erano supportati da una basista italiana: sono in carcere a Santa Bona

commenti |

il bottino del furto ala Despar di Mestre

MOGLIANO  - Dalla Romania per rubare nei supermercati italiani. In manette G.C., 28 anni, e A.G., 33, entrambi con precedenti. Nei guai anche una 27enne trevigiana, N.M., senza fissa dimora, probabile basista.

La Polizia ha arrestato i tre ragazzi martedì alle 15 in territorio comunale di Mogliano Veneto. Poco prima avevano colpito alla Despar di Mestre facendo sparire cosmetici di marca per circa un migliaio di euro.

Poi se la sono svignata con la loro Audi A4 in maniera tutt'altro che canonica. Tanto che sono stati addocchiati da una pattuglia della Polstrada che li ha bloccati lungo il Terraglio, in territorio moglianese.



Sotto i tappettini dell'auto la sorpresa, ossia i proventi del furto appena commesso.

I tre sono stati accompagnati in Questura per ulteriori accertamenti. Solo la ragazza parlava italiano, gli altri due hanno fatto scena muta davanti alla pattuglia. Tra l'altro i due ragazzi avevano in tasca un coltello a serramanico di porto illegale.

Nell'auto trovati tronchesini e frangivetro, tutta attrezzatura utile allo scasso. Da qui la breve indagine che ha portato gli inquirenti a scoprire il furto del supermercato di Mestre appena commesso.

I tre si trovano in carcere a Santa Bona con l'accusa di furto in quasi flagranza: sono in attesa di sentenza. L'auto è stata sequestrata: nessuno dei tre aveva la patente.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

04/10/2017

Martellate alla porta, arrestato

I Carabinieri fermano un 58enne che ha tentato di scassinare l'ingresso di un'abitazione con una mazzetta da carpentiere

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×