21 agosto 2019

Treviso

Sì al porta a porta spinto

Lo promette il candidato sindaco Paolo Giandon

admin | commenti |

immagine dell'autore

“Il risparmio di 4,5 euro a utente sulla bolletta 2007 dei rifiuti, annunciato da Savno, è meglio di niente, soprattutto dopo anni di aumenti e salassi. Tuttavia, se si fosse adottato il porta a porta spinto con la raccolta casa per casa, non solo del secco, ma anche dell’umido e del secco riciclabile (vetro, plastica, carta, latta…), i cittadini pagherebbero meno di quello che pagano oggi.” Parola di Paolo Giandon, candidato sindaco ed esperto in materia di gestione rifiuti e tariffazione. “Mi chiedo perché a Conegliano dobbiamo accontentarci del ‘meglio di niente’, e non puntiamo invece all’eccellenza – continua Giandon – A Montebelluna, che da quattro anni ha adottato il porta a porta spinto, i costi dal 2002 a oggi sono diminuiti di 482 mila euro all’anno e la quantità di rifiuto non riciclabile prodotto dai cittadini è più che dimezzata”. L’introduzione del porta a porta spinto anche a Conegliano è uno dei punti del programma elettorale di Paolo Giandon.

 



foto dell'autore

admin
inserire qui una descrizione del giornalista

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×