17 settembre 2019

Esteri

"Sì alla cocaina per uso ricreativo", svolta in Messico

commenti |

Un giudice messicano ha detto sì all'uso ricreativo della cocaina. Lo afferma l'Ong 'Messico Unito Contro il Crimine' (MUCD) facendo riferimento alla decisione adottata da un giudice amministrativo del distretto di Città del Messico. Il magistrato, afferma l'organizzazione, "ha concesso ai membri della nostra organizzazione due esenzioni che ordinano alla Commissione federale per la protezione contro i rischi sanitari (Cofepris) di autorizzare il possesso, il trasporto, l'impiego e l'uso della cocaina, vietando qualsiasi atto commerciale".

 

Secondo MUCD, "le decisioni sono rilevanti perché sono le prime nel loro genere" e possono "innescare un dibattito sulla necessità di eliminare la criminalizzazione di coloro che utilizzano diverse sostanze e rafforzare l'intenzione dell'attuale governo di rimodulare la lotta alla droga". Secondo il piano nazionale di sviluppo 2019-2024, afferma l'Ong, "la strategia proibizionista è già insostenibile, non solo a causa della violenza che ha generato ma a causa dei suoi scarsi risultati in materia di salute pubblica". Inoltre, secondo lo stesso documento, il governo prenderebbe in considerazione la possibilità di "eliminare il divieto" per droghe "che sono attualmente illegali".

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×