10 dicembre 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Sagre senza plastica: "Bene l’impegno dei volontari, ma va sostenuto con una legge regionale”

Un plauso a quanto concordato tra Pro loco e diocesi della Marca ma…

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Sagre senza plastica:

PIEVE DI SOLIGO – Una buona notizia, l’intesa tra le Diocesi di Treviso e Vittorio Veneto e le Pro Loco trevigiane aderenti all’Unipli, di bandire la plastica da feste, celebrazioni e sagre, utilizzando esclusivamente materiale biodegradabile. Secondo il consigliere regionale Andrea Zanoni nonchè vicepresidente della commissione regionale ambiente, però si può fare di meglio e le istituzioni regionali devono fare le loro parte.

“Le sagre ‘plastic free’ sono una bellissima iniziativa oltre che necessaria. Ma non possiamo lasciare che siano solo i privati ad adottare queste misure su base volontaria: le istituzioni, Regione in primis, devono svegliarsi, incentivando le buone pratiche, diventate in realtà indispensabili se vogliamo garantire un futuro al nostro pianeta”: ha commentato Zanoni riferendosi all’intesa tra Diocesi e Pro loco.

Il vicepresidente della commissione regionale ambiente quindi prosegue: “È un esempio da applaudire e seguire, non soltanto a parole. Solo nella Marca parliamo di almeno 500 manifestazioni con un milione di visitatori. Finora però la Giunta Zaia ha mostrato scarso interesse sul tema, come se le uniche priorità per i veneti fossero Olimpiadi e Prosecco, da ‘rivendere’ poi nella campagna elettorale permanente a cui la Lega ci ha abituato. La guerra alla plastica e all’inquinamento che ne deriva è invece indispensabile, all’interno di un impegno più ampio per la riduzione della quantità di rifiuti incentivando il riciclo e l’economia circolare. Perciò come Partito Democratico abbiamo presentato un Pdl, di cui sono primo firmatario, che spinge forte in questa direzione”.

Ecco i dettagli della proposta dell’opposizione regionale: “Si va dalla raccolta ‘porta a porta’ per tutti i comuni per arrivare anche al 100% di differenziata, alla distribuzione di contenitori per il compostaggio domestico, dall’eliminazione di bottiglie in plastica nelle mense scolastiche fornendo brocche e bottiglie in vetro, agli incentivi per la vendita di prodotti alla spina come latte, vino e detersivi o per l’uso di pannolini ecologici, lavabili e riutilizzabili. Il Pdl è stato sottoscritto anche da Cinque Stelle, LeU, Civica per il Veneto, Italia in Comune e Forza Italia: mi auguro che venga calendarizzato al più presto in aula e che anche la maggioranza leghista dia il proprio assenso. Di fronte all’emergenza climatica e ambientale che stiamo vivendo. non può esserci colore politico”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×