22 settembre 2019

Vittorio Veneto

SAN PAOLETTO E' SALVA

Postazione multimediale all'interno del museo della Battaglia

Claudia Borsoi | commenti | (5) |

Vittorio Veneto - Avevano temuto molte associazioni locali per il destino della chiesetta di San Paoletto, che sorge a lato del museo della Battaglia e sede di numerose esposizioni artistiche. Un paio di mesi fa era stata infatti ipotizzata la collocazione di una postazione multimediale sulla Grande Guerra proprio all'interno di questa piccola struttura sconsacrata.

Ora, dopo l'annuncio dell'Assessore De Bertolis, il sistema multimediale sarà accolto nella sala superiore del museo. "Siamo soddisfatti di questa decisione" queste le parole del Presidente di Insieme per Ceneda, Mario Longo "perchè si sarebbe demolito una sala di esposizione appena fatta e molto importante per il quartiere di Ceneda. A conferma, nei prossimi mesi sono previste già tre mostre".

"Il modulo multimediale è stato finanziato" conferma l'assessore alla Cultura e continua "sono cambiate le condizioni del museo e ci auguriamo che ci sia un suo rilancio con la possibilità, anche in relazione ai flussi, di poterlo tenere aperto dal martedì alla domenica".

 

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


La postazione multimediale è una cosa positiva ma credere che essa rappresenti “la svolta” per il Museo della Battaglia è puro umorismo. In realtà questa giunta non vuol nemmeno prendere in considerazione un serio piano di rilancio della collezione Marson. Lo ha chiarito l’ass. De Bertolis all’ultimo consiglio comunale affermando che non intende andare a Roma col cappello in mano a chiedere contributi. E perché mai non dovrebbe farlo, non lo paghiamo forse per questo? per tutelare e valorizzare il ns. patrimonio museale? Non più tardi di ieri il Consiglio di Ceneda ha approvato la proposta di trasferire il Museo a Villa Papadopoli. Ma vedrete che anche su questa proposta (sollecitata dal Sindaco in persona) la giunta non accetterà alcun confronto. Grave, perché saremmo oggi nelle realistiche condizioni di poterla concretizzare. Però vendere il Papadopoli e trasferire il museo fuori città (proposta di De Bertolis) eviterebbe tante rotture di scatole a chi di dovere. Amministratori o liquidatori fallimentari? Michele Bastanzetti

segnala commento inopportuno

Caro dott. Bastanzetti, il mio è un sogno, un desiderio, che se si realizzasse sarebbe magnifico!

Invece di scrivere centinaia di commenti che non portano a nulla, di scendere in piazza a protestare senza alcun sostanziale beneficio per Vittorio, se ha così tanto a cuore la città, perchè non si candida alle prossime elezioni comunali, come parte della cittadinanza vorrebbe?

Conosciamo tutti la linea programmatica di questa amministrazione, ed anche il discutibile modo con cui si rapporta con i cittadini... sono anni che le Sue richieste non vengono prese in considerazione; solo una persona ostinata continuerebbe a provare a mediare con la lega; è come credere che l'impossibile sia possibile, che l'uomo possa volare, o che la terra sia quadrata.

Oramai è il personaggio più popolare e chiaccherato della città... se è vero, come lei afferma, che questa amministrazione sta facendo disastri, quale persona migliore di lei (laureata, dotta, stimata, affascinante che conosce la storia della città, che ha le soluzioni pronte per tutte le questioni più o meno importanti della città, quali museo, traforo, bretella, villa papadopoli, teatro, autostrada, scuole, victoria ecc ecc) potrebbe porre rimedio, confrontandosi al prossimo turno con Toni Da Re?

Se ci pensa bene, fino ad ora ha miserabilmente fallito in quanto si sta realizzando il contrario di quello in cui crede, molti cittadini questa primavera si troveranno senza giardino, senza orto, senza speranze e, nella situazione attuale, candidarsi, è l'unico modo possibile e percorribile affinchè le giuste proposte che lei ha, e che noi tutti condividiamo e appoggiamo, possano realmente concretizzarsi.

Dai Bastanzetti, per il bene della città, bando alle ciancie e si metta concretamente in gioco, glielo chiedono i cittadini vittoriesi, per la giustizia ed il bene della democrazia!

Avanti, Popopo di Oggi Treviso, facciamo sentire il nostro appoggio! Chiediamo al nostro dottore di scendere in campo, per la libertaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

A CASA LA LEGA,

alle prossime elezioni fai una ics (x) su

\ /
\ /
\ /
\ /
[BASTANZETTI SINDACO]
/
/ \
/ \
/ \
/ \

------------------------------------------------------------

Avanti, lettori di Oggi Treviso, facciamo sentire il nostro calore! Chiediamo al nostro dottore di scendere in campo! A chi crede nel progetto di una città della vittoria migliore commenti questo articolo con questa frase:

*Io, [PROPIO NOME], credo nel progetto Bastanzetti sindaco!*

Esempio:

Io, Mauro, credo nel progetto Bastanzetti sindaco!

Coraggio ragazzi, è per il nostro bene, meditate!

segnala commento inopportuno

Io, Toni, credo nel progetto Bastanzetti sindaco!

segnala commento inopportuno

Ma lo sai che quasi quasi mi hai convinto? Ma prima bisognerebbe che questi, consapevoli dei danni provocati, si dimettessero! impensabile, troppo attaccati alla poltrona... Michele Bastanzetti
P.S.: "Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte" (E. A. Poe)

segnala commento inopportuno

BRILLANTE LA PROPOSTA DEL LICEO MUSICALE NELLA CITTA' SEDE DEL CONCORSO PER VIOLINISTI E SEDE DELLA MIRABILE SCUOLA DI MANDOLINO. IDEALE LA COLLOCAZIONE IN VILLA PAPADOPOLI, BELLA E SOLEGGIATA, SAREBBE IL PIU' BEL LICEO DEL VENETO.

GIOVANI E FAMIGLIE, PORTATELA AVANTI !

CI AUGURIAMO CHE NON VENGA INVECE VENDUTA PER LA SOLITA SPECULAZIONE IMMOBILIARE.

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×