22/11/2017parz nuvoloso

23/11/2017nuvoloso

24/11/2017parz nuvoloso

22 novembre 2017

Benessere

Sanità: Enpam compie 80 anni, riserva patrimoniale da 20 mld.

AdnKronos | commenti |

Roma, 14 lug. (AdnKronos Salute) - L'Ente di previdenza e di assistenza dei medici e dei dentisti compie 80 anni. Nato con un Regio decreto nel 1937 è oggi l’ente previdenziale italiano con la maggiore riserva patrimoniale: 20 miliardi di euro ai valori di mercato correnti. Conta 362.391 iscritti attivi e 105.721 pensionati. L'Enpam ha aperto i festeggiamenti dell’anniversario a Siena, dove è riunito il Consiglio nazionale della Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri.

"L'Enpam ha acquisito la 'p' di previdenza nella sua denominazione con l’avvento della Costituzione repubblicana - ha ricordato il presidente dell’ente Alberto Oliveti - Oggi siamo una fondazione privata che continua a perseguire finalità di rango costituzionale. Come prevede l’articolo 38 diamo previdenza ai lavoratori e assistenza agli inabili, ma non solo. In autonomia stiamo estendendo l’arco dei diritti che tuteliamo nell’interesse dei nostri iscritti, come il diritto alla salute, alla qualità della vita, all’istruzione e alla formazione. Continueremo su questa strada finché resteremo autonomi".

Come gesto simbolico Oliveti ha consegnato in anteprima l’ultimo bilancio sociale dell’Enpam alla presidente della Fnomceo Roberta Chersevani e al presidente della Commissione albo odontoiatri, Giuseppe Renzo. "Il nostro bilancio mostra come il nostro sia un ente solido, sostenibile e solidale. Tre parole con la 's' che si aggiungono alla quarta nel payoff Enpam: previdenza, assistenza, sicurezza - ha detto Oliveti - Per questi obiettivi continueremo a lavorare in pieno collegamento con la Federazione nazionale degli Ordini e con la rappresentanza della professione tutta".

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×