28/03/2017sereno

29/03/2017quasi sereno

30/03/2017quasi sereno

28 marzo 2017

Sanremo, Gabbani: "Io rottamatore? Aspettiamo il prossimo anno"

La sua canzone 'Occidentali's Karma' ha trionfato sul palco dell'Ariston, ma il titolo della canzone di Francesco Gabbani che ha vinto l'ultimo Sanremo poteva essere un altro. "Oltre ad 'Occidentali's Karma', c'era un altro titolo che abbiamo scartato: 'La Scimmia Balla'" ha spiegato Francesco Gabbani a 'Un Giorno da Pecora', condotto su Rai Radio1 da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari.

Dopo la vittoria Gabbani si è inginocchiato alla seconda classificata, Fiorella Mannoia. ''Non avrei immaginato di vincere - ha detto- E' per quello che ho fatto quel gesto alla Mannoia. A me Fiorella ha esternato ringraziamento, anche per il gesto. Spero sia stata sincera e sicuramente è stato così''.

Qualcuno ha detto che Gabbani ha 'rottamato' il Festival, un po' come fosse il Matteo Renzi della musica. ''Non mi sento di prendermi la responsabilità di questo ruolo - ha detto ai due conduttori - anche perché se c'è stata davvero una rottamazione del Festival si vedrà la prossima edizione''. Per quale motivo? ''Le rottamazioni vere si vedono sulla lunga durata'', ha risposto. Gabbani, durante la trasmissione, ha anche scherzato sulle voci che, a Sanremo, lo indicavano come 'molto dotato' dal punto vista sessuale.

"So di cosa si parla, ne sono venuto a conoscenza nelle ultime ore - ha commentato - come tutti gli espedienti che ho usato per attirare l'attenzione, dalla scimmia al titolo particolare, devo dire che il 'canovaccio' arrotolato dentro ai pantaloni ha funzionato. L'avevo portato apposta da casa...''.

 



Loading...

Commenta questo articolo



vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Zaia annuncia la manovra sull'Irpef per la Pedemontana Veneta. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.910

Anno XXXVI n° 6 / 30 marzo 2017

TANTO DI CAPPELLO ALLE PENNE NERE

L’abbraccio della Marca agli alpini. Il capoluogo ospita per la terza volta l’adunata nazionale delle penne nere. Previste 400mila persone. L’organizzazione è del Coa con le quattro sezioni Ana della provincia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×