27/05/2018possibile temporale

28/05/2018velature sparse

29/05/2018possibile temporale

27 maggio 2018

Oderzo Motta

Sartor, nessun segno di violenza

Questa la conclusione dell'autopsia sul corpo dell'ex titolare del bar "L'Angolo" in centro a Ormelle

commenti |

Il bar L'angolo in centro a Ormelle

ORMELLE - Nessun segno di violenza: Tamara Sartor è morta per asfissia dovuta a impiccagione.

Questo il risultato dell’autopsia eseguita ieri sul corpo della barista di 44 anni trovata senza vita qualche giorno fa all’interno del suo appartamento a Ormelle.

Non sarebbero poi emersi segni evidenti di percosse e maltrattamenti fisici. Il prossimo step è l’arrivo, tra qualche settimana, dei test tossicologici richiesti dal sostituto procuratore.

Da subito si era parlato di probabile suicidio. Con un però

Infatti il marito 44enne M.C. è nel frattempo indagato per maltrattamenti seguiti da morte.

Proseguono le indagini dei Carabinieri. L’anno scorso proprio per questo la donna aveva anche presentato formale denuncia.

Era titolare del bar “All'Angolo” (nella foto) di via Roma a Ormelle: chiuso ormai da giorni.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

29/11/2017

Addio a Tamara Sartor

Il corpo della 44enne è stato ritrovato senza vita lunedì sera dal compagno nell'abitazione di via Tempio, a Ormelle. Gestiva il bar L'Angolo

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.936

Anno XXXVII n° 10 / 24 maggio 2018

VI RACCONTO UNA FAVOLA. LA MIA

La strada verso Iasi. Abbandonata alla nascita in Romania, Georgiana viene adottata a 7 anni da un imprenditore di Vittorio Veneto e dalla moglie. Poi il padre muore, e lei parte alla ricerca delle sue origini…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×