18 novembre 2019

Vittorio Veneto

SASSI DAL CAVALCAVIA, PAURA SULL'A28

Un gruppetto di ragazzini ha lanciato sassi sulle auto in corsa

| commenti | (3) |

| commenti | (3) |

Cordignano – Torna l’incubo dei sassi lanciati dal cavalcavia. Domenica pomeriggio, attorno alle ore 15,  alcuni ragazzini sono stati visti lanciare sassi contro le auto in corsa sull’A28 da un cavalcavia, vicino al casello di Sacile ovest. Il cavalcavia scelto per il tiro a segno è quello che collega Pianzano a Francenigo.  Non si trattava di grosse pietre ma di ghiaia. Eppure le dimensioni del pietrisco non ridimensionano la pericolosità e la gravità del gesto.

I sassi gettati dal cavalcavia hanno colpito un'automobile a bordo della quale viaggiava una famiglia di Conegliano. All'interno anche due bambini piccoli. Solo per fortuna la ghiaia non ha provocato incidenti e non ha ferito i passeggeri. La cascata di sassi ha danneggiato solo il tettuccio dell’auto.


Il conducente della vettura bersagliata si è fermato subito e ha chiamato la polizia. Ha visto anche i colpevoli della pioggia di sassi: un gruppo di circa dieci ragazzini, scappati subito in sella alle loro biciclette.

Sul caso stanno indagando la polizia stradale di Pordenone e Treviso e la forestale, coordinate dal Centro operativo autostradale. Ieri pomeriggio subito dopo la segnalazione, hanno cercato i ragazzini nei dintorni del cavalcavia, senza trovarne traccia. Ma non è ancora detto che l’abbiano fatta franca: può essere che una delle telecamere posizionate sui cavalcavia delle autostrade li abbia inquadrati.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×