19/07/2018quasi sereno

20/07/2018quasi sereno

21/07/2018possibile temporale

19 luglio 2018

Mogliano

Schianto di Casier, migliorano le condizioni di Menuzzo

L'amministratore delegato della Came, in sella alla sua moto, era stato vittima di un violento incidente stradale lunedì scorso

Gianandrea Rorato | commenti |

un'immagine dello schianto di lunedì scorso

CASIER - Schianto di Casier, migliorano le condizioni dell'a.d. della Came Andrea Minuzzo. “Le condizioni di salute di Andrea, grazie alla forte tempra e alle tempestive ed efficaci cure ricevute, sono sensibilmente migliorate e sono tali da indicare un suo pieno recupero dopo l’incidente avvenuto lo scorso lunedì”. Lo ha detto Paolo Menuzzo, Presidente del Gruppo Came.

In attesa che l’Amministratore Delegato torni alla guida di Came, tutte le deleghe saranno esercitate dall’attuale Presidente, Paolo Menuzzo, che assicurerà la continuità dell’attività aziendale sia per la parte ordinaria, che per lo sviluppo dei progetti in corso.

“Esprimiamo un ringraziamento particolare – prosegue Paolo Menuzzo - a tutti i professionisti sanitari dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso che sono intervenuti con grande professionalità, e agli operatori di primo soccorso per la tempestività con la quale hanno prestato le prime cure sul luogo dell’incidente.

La nostra gratitudine va anche a tutte le persone che hanno manifestato la propria vicinanza e affetto all’azienda e alla famiglia. Ne trarremo un ulteriore impulso per proseguire con determinazione i nostri obiettivi di crescita”.

 



foto dell'autore

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

14/04/2011

UN INDUSTRIALE CONTRO LA LEGA

Il titolare della Came afferma che i leghisti non sanno governare mettendo a rischio lo sviluppo economico e facendo credere che i trevigiani siano tutti razzisti

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×