22 agosto 2019

Vittorio Veneto

Scippo in pieno giorno

Una donna viene spinta e derubata vicino alla chiesa di San Andrea. Il malvivente riesce a fuggire

| commenti |

| commenti |

Vittorio Veneto - Scippata in pieno giorno e in una zona residenziale. E’ accaduto alle 12.30 di oggi, nei pressi della Chiesa di San Andrea, a una donna residente in Via Camillo De Carlo. La signora, sessant’anni circa, mentre stava rincasando a piedi, è stata spinta violentemente a terra da un malintenzionato, un giovane ragazzo che le ha rubato la borsa ed è scappato via correndo a perdifiato.

La donna, in preda alla disperazione e allo spavento, ha iniziato ad urlare “al ladro, al ladro!” con la speranza che qualcuno potesse accorrere per acciuffare il fuggitivo. In quel momento due uomini a bordo di un’automobile, avendo notato le grida della signora, hanno fatto retromarcia nella strada a senso unico nella quale si erano appena introdotti e hanno proseguito per Via Carso, intenzionati a inseguire il malvivente diretto in quella direzione. Proprio quando stava per essere raggiunto, l'uomo, coperto da un berretto, si è fiondato in una stradina chiusa, una laterale di Via Carso: qui ha scavalcato un cancello ed è corso via verso i campi facendo perdere le sue tracce.

Gli uomini in macchina non hanno potuto fare niente dal momento che la strada imboccata dal ladro era bloccata da un cancello chiuso. Sono quindi tornati dalla signora, ancora in preda allo shock, e l’hanno accompagnata a casa.

Fortunatamente il portafoglio della donna, sottratto insieme alla borsa, conteneva solo 50 euro, oltre ai documenti di identità. Nei giorni scorsi c’è stato un precedente: sembra che un giovane abbia scippato una signora all’uscita dalla messa tenuta proprio nella chiesa di San Andrea. Ci si chiede se si tratti dello stesso individuo.

Cinzia Agrizzi

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

14/05/2014

Furti in centro storico

A Mogliano i due responsabili potrebbero essere scovati con l'ausilio della videosorveglianza

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×