20/05/2018possibile temporale

21/05/2018velature sparse

22/05/2018temporale e schiarite

20 maggio 2018

Esteri

Scompare per due anni: 'volevo solo fare un giro'

commenti |

Era scomparso due anni fa all'uscita da scuola: era il 24 maggio 2016. Senza motivo. Senza lasciare traccia. Un 15enne letteralmente svanito nel nulla. Così come, dal nulla, è riapparso.

E' la storia a lieto fine di Aubrey Jayce Carroll, nel frattempo diventato 17enne, che - dopo tutto questo tempo - tranquillizzando sulle sue condizioni di salute, in un video postato sulla pagina Facebook dello sceriffo della contea di Spalding, ringrazia "per tutte le vostre preghiere".

IL VIDEO - Dedicando poi un pensiero particolare per la madre, ha aggiunto: "Sto bene. Sto sorridendo e voi dovreste fare lo stesso". La famiglia originaria di Griffin, Georgia - costa est degli Stati Uniti - non ha mai perso le speranze di ritrovarlo. E così è stato, fortunatamente.

IL VIAGGIO - Ma c'è una punta di mistero, in tutta questa storia. Secondo quanto riportato da diverse testate americane, infatti, lo sceriffo ha fatto sapere che l'allora 15enne sarebbe scomparso - vivendo sotto falso nome e usando solo denaro contante - per fare un giro e scoprire gli Stati Uniti occidentali.

WOODSTOCK - Con lui c'erano probabilmente anche alcune persone che vivevano barattando e viaggiavano da Stato a Stato, hanno riferito le autorità, aggiungendo che, "fondamentalmente, sembrava un gruppo dell'era di Woodstock per stile di vita e abbigliamento".

IL RITORNO - "Non sembra che sia stato mai in pericolo" hanno aggiunto. Nessun particolare in più. Sembra solo che, ad un certo punto, il ragazzo abbia contattato un familiare dicendo di essere pronto a ritornare. Insomma, più che mistero o necessità di sparire, è stata solo voglia di viaggiare. Perché, come si dice, niente inganna le persone come la verità.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.936

Anno XXXVII n° 10 / 24 maggio 2018

VI RACCONTO UNA FAVOLA. LA MIA

La strada verso Iasi. Abbandonata alla nascita in Romania, Georgiana viene adottata a 7 anni da un imprenditore di Vittorio Veneto e dalla moglie. Poi il padre muore, e lei parte alla ricerca delle sue origini…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×