17 settembre 2019

Vittorio Veneto

Scoppia il caso delle firme doppie, arriva la denuncia ai Carabinieri. Rischio di multe fino a 1000 euro

La denuncia è stata presentata ad inizio settimana

Claudia Borsoi | commenti |

VITTORIO VENETO – Il caso delle doppie firme, che sta infuocando la campagna elettorale vittoriese, finisce all’attenzione dei carabinieri. Depositata, ad inizio settimana, una denuncia.

 

La questione non è tanto quella che dei soggetti avrebbero firmato più di una lista che parteciperà alle elezioni del 26 maggio, quanto la natura delle firme che in alcuni casi – ma saranno le indagini ad appurare il tutto – pare siano state scansionate e duplicate all’insaputa dei diretti interessati. Coloro che hanno firmato più liste nelle prossime ore riceveranno una sanzione, così come previsto dal testo unico delle leggi elettorali, che va da 200 a mille euro, avendo di fatto compiuto un reato. E solo allora potranno motivare il loro nome e cognome comparso su più liste.

 

«Sarebbe molto grave se le firme fossero stato alterate – commenta il consigliere comunale di Partecipare Vittorio e candidato Matteo Saracino -. Certo, può succedere che una persona, in buona fede, firmi due liste, mentre diverso è depositarle con inganno o alterandole. Spero venga fatta luce».

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×