30/05/2017quasi sereno

31/05/2017quasi sereno

01/06/2017quasi sereno

30 maggio 2017

Conegliano

"Scordatevi il megaparco all'ex Zanussi. Ma potremmo ricavarci 2000 parcheggi"

Lo ha affermato ieri l'attuale vice sindaco Toppan, durante la presentazione di "Forza Conegliano"

Roberto Silvestrin | commenti |

CONEGLIANO - 1500-2000 parcheggi nell’area ex Zanussi. La questione è riemersa ieri durante la presentazione della lista “Forza Conegliano” - civica che appoggia la candidatura di Fabio Chies -, e a porla di nuovo sotto i riflettori è stato l’attuale vice sindaco Claudio Toppan.

 

Il recupero dell’area degradata in centro città è uno degli obiettivi primari del gruppo, anche se il progetto di recupero dovrà fare i conti con le attuali possibilità economiche del comune e una sensibilità ecologica diversa da quella del progetto-Podrecca.

 

“Lo studio di recupero dell’area dovrà essere meno impattante, dal punto di vista dell’edificabilità, rispetto a quel vecchio progetto, che prevedeva 2mila metri cubi di costruzioni. Se ne realizzeranno la metà sarà più che sufficiente, bisogna dare ampi spazi al verde” ha detto Toppan.

 

Bisogna ricordare però che attualmente l’area dell’ex fonderia è di proprietà delle banche, e non del comune, che è proprietario di solo il 23% degli spazi.

 

E il costo per rilevare lo spazio non sarebbe l’unico da sostenere: “Oltre ad acquisire l’ex Zanussi, bisogna anche bonificarla. Ad oggi non è nemmeno possibile quantificare l’ammontare del tutto” ha chiarito il vice sindaco.

 

Insomma ci voglio soldi, e tanti. Scartata quindi per ora l’ipotesi del “megaparco”, che verrebbe a costare fino a 15 milioni di euro.

 

Bisogna allora “recuperare la struttura che c’è già, magari per farci un mercato interno. Va fatto un progetto per andare in cerca di fondi europei. E ci deve essere la compartecipazione del privato” ha proseguito Toppan.

 

“Senza scordare che lì potrebbero essere realizzati 1500-2000 parcheggi – ha concluso il vice di Zambon – Cosa che nessuna città ha in una zona così vicina al centro”.

 

Nel dicembre scorso la curatela fallimentare aveva presentato uno studio di prefattibilità per la riqualificazione dell’ex Zanussi, che prevedeva nuove costruzioni solo sul lato che dà su via Manin.

 

Lo studio peraltro “ricalcava” gran parte delle caratteristiche auspicate ieri da Toppan.

 



Roberto Silvestrin

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Vaccini obbligatori per iscrivere i figli a nido e materna. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.914

Anno XXXVI n° 10 / Giovedì 25 maggio 2017

IL FUTURO SARA' L'AUTONOMIA?

Veneto autonomo? C’è il referendum Al voto il prossimo 22 ottobre. Insieme alla Lombardia. Obiettivo dei proponenti: meno Stato

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×