13/12/2018coperto

14/12/2018nuvoloso

15/12/2018sereno

13 dicembre 2018

Conegliano

Sequestro in negozio a Susegana: bacchette di incenso erano cancerogene

Operazione della guardia di finanza, portati via 400mila bastoncini

commenti |

SUSEGANA - La Guardia di Finanza di Venezia ha sequestrato 400.000 bastoncini di incenso per profumare ambienti perché risultati contenere sostanze nocive.

 

Nella rete dei controlli sono finiti alcuni esercizi commerciali gestiti da imprenditori di origine cinese, a Marcon, Padova e Susegana, nel corso dei quali è stato utilizzato un particolare apparecchio messo a disposizione dei "baschi verdi" dall'Adiconsum Veneto, in grado di effettuare analisi per verificare l'eventuale presenza di componenti chimiche pericolose per la salute.

 

Nel caso specifico, lo spettrometro segnalava la presenza di benzene, considerato potenzialmente cancerogeno dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Gli approfondimenti, operati presso un laboratorio accreditato, hanno confermato la presenza della sostanza in un quantitativo di molto superiore alla soglia ritenuta tollerabile.

 

Le analisi di laboratorio sono state eseguite grazie ai fondi messi a disposizione dalla Regione del Veneto, nell'ambito dell'accordo con Unioncamere e Adiconsum Veneto sottoscritto il 30 gennaio 2018.

 

Nelle indicazioni riportate nel biglietto che accompagnava le confezioni - corredate da scritte rassicuranti sui poteri antistress degli aromi - i valori delle sostanze chimiche dichiarate erano invece indicati entro i limiti di normalità. I bastoncini di incenso erano stati prodotti in India ed erano arrivati in Italia via Spagna.

 

Gli imprenditori che avevano posto in vendita la merce sequestrata, del valore di circa 100.000 euro, sono stati segnalati all'autorità giudiziaria.

 

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×