17 ottobre 2019

Nord-Est

In sette a processo per rutti e scorregge

commenti |

commenti |

ROVIGO - “Sputavano per terra, ruttavano e scoreggiavano”. Questa l’accusa mossa a sette giovani veneti che ieri mattina sono finiti in tribunale per aver disturbato la quiete pubblica con esalazioni corporee troppo rumorose.

 

I fatti risalgono a settembre 2010 quando sette avventori di un noto locale di Grignano Polesine si sono fermati fuori dal bar per continuare la serata a suon di “rutti e corregge”, come avrebbero denunciato i residenti della zona infastiditi dai rumori molesti degli avventori del bar, ieri gli imputati, tutti italiani e incensurati, hanno dovuto presentarsi davanti al giudicee per essere processati per disturbo della quiete pubblica e per atti contrari alla pubblica decenza.

 

I legali difensori puntano a dimostrare l’insussistenza delle accuse. Imminente la caduta in prescrizione del processo.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×