10 dicembre 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Sfondano il cancello facendo manovra e fuggono: identificati grazie ai social

Proprietaria lancia un appello su Facebook e si fa avanti un testimone oculare

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Sfondano il cancello facendo manovra e fuggono: identificati grazie ai social

PIEVE DI SOLIGO - Una giovane donna esce di casa e trova il cancello della proprietà sfondato. Un danno non da poco se si pensa che oltre a dover ricorrere al fabbro serviranno anche le competenze di un elettricista per sistemare l’automatismo di apertura e la fotocellula. Ma dell’autore del “misfatto” nessuna tracia. È plausibile pensare che qualcuno facendo manovra abbia involontariamente colpito il cancello e dato che il fatto è accaduto di notte forse, con l’oscurità, non ha nemmeno percepito la gravità della situazione. Comunque sia Chantal, la signora di Pieve di Soligo che ha subito in danno non si è data per vinta ed ha chiesto sui social se qualcuno aveva notato qualcosa.

“… se qualcuno ha assistito o ha informazioni circa una macchina che lunedì sera tra le 20.30 e le 21 é andata contro un cancello in via Nubie a Pieve di Soligo. I danni provocati non sono da poco in quanto è stata colpita la fotocellula del cancello! Da alcuni dei pezzi ritrovati nel piazzale sono riuscita a capire che macchina è ma chiedo se qualcuno ha assistito alla scena per avere maggiori informazioni! Nel pomeriggio andiamo a sporgere denuncia dai carabinieri”.

Di li a poco un signore ha risposto che mente era a passeggio con il cane ha visto un’auto (riferendone modello e colore) e due signore, probabilmente conducente e passeggera, della vettura che in seguito all’incidente hanno chiamato il carroattrezzi (di cui ricordava il nome). Dal canto suo, il testimone ha educatamente chiesto se serviva aiuto e si è poi allontanato ma, quando ha letto il post ha rammentato l’episodio e, senza esitazione, ha fornito informazioni preziose grazie alle quali la signora Chantal è riuscita a risalire alla persona che le aveva danneggiato il cancello. Potere del web? Forse è più giusto dire che si è trattato di un bel esempio di civile collaborazione a cui non capita spesso di assistere.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×