25/09/2018sereno

26/09/2018sereno con veli

27/09/2018sereno con veli

25 settembre 2018

Conegliano

Sgarbi a Conegliano: "Ho diversi progetti per Sarcinelli"

Il critico d'arte nella città del Cima all'indomani della chiusura della mostra sul Carpaccio

commenti |

CONEGLIANO - Una visita tanto inaspettata quanto gradita quella di Vittorio Sgarbi ieri mattina a Palazzo Sarcinelli. All'indomani della chiusura della mostra del Carpaccio, il critico d'arte si è soffermato a lungo sulle opere dei Carpaccio, padre e figlio, esprimendo un buon giudizio sull'impianto complessivo della mostra. E naturalmente ha rilanciato da par suo sulla prossima mostra: "A Conegliano c'è un buon clima per la cultura, dove ci sono presupposti per sperimentare cose nuove. Così come avrei accostato a Carpaccio Botero ai Vivarini accosterei Ligabue. Due mostre in contemporanea, l'una che traina l'altra, con due linguaggi completamente diversi".

 

Intellettuale curioso, Sgarbi si è soffermato anche sulla mostra sensoriale dedicata al paesaggio del Prosecco Superiore (che a differenza di quella del Carpaccio riaprirà a settembre), esprimendo apprezzamento per il fotografo Galifi: "Trovo l'impianto espositivo molto interessante, che potrebbe essere fatto proprio dalla Regione nella sua vetrina di ottobre all'Expo. Dalla mostra emerge un territorio ricco di varietà e interessante, che merita sicuramente una platea di quelle dimensioni. All'Expo in questo momento c'è il mondo, sarebbe un'opportunità eccellente per valorizzare questa candidatura".

 

nfine, prima di lasciare il palazzo, nel ringraziare il sindaco Zambon per l'accoglienza, ha usato parole di particolare attenzione per il vicesindaco e assessore alla galleria civica: "Ho diversi progetti per il futuro di Palazzo Sarcinelli, discorsi che avevo cominciato con l'amico Basciano. Digli che la prossima volta che verrò a Conegliano aspetto che sia lui ad aprirmi le porte di Palazzo Sarcinelli".

 

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×