15/12/2018sereno con veli

16/12/2018velature diffuse

17/12/2018nevischio

15 dicembre 2018

Nord-Est

Si fingono carabinieri e derubano studenti, arrestati

commenti |

Si fingono carabinieri, rubano portafogli e minacciano gli studenti di un istituto, ma vengono poi smascherati e arrestati dai veri militari, informati dai ragazzi e dai docenti. L'episodio è avvenuto ieri nella sede distaccata dell'istituto Scarpa a Fossalta di Piave (Venezia). Qui due uomini, fingendosi carabinieri in borghese in servizio antidroga, hanno controllato e perquisito due ragazzini di 15 anni durante la pausa tra una lezione e l'altra.

 

 

La perquisizione si è trasformata in rapina quando i due hanno sottratto dagli zaini degli studenti denaro, sostenendo fosse provento di spaccio. In seguito hanno intimato alle vittime di tornare nel pomeriggio per consegnare i cellulari con la scusa di verificare se fossero stati rubati, minacciando di portarli "in caserma".

 

Gli studenti hanno raccontato tutto alla vicepreside dell'istituto, che stava giusto incontrando il Comandante della Stazione di Noventa di Piave per un vero servizio antidroga, programmato per la mattina del giorno dopo, presso la sede. A quel punto sono intervenuti i militari della Compagnia di San Donà di Piave, che hanno concordato con le famiglie dei due ragazzini una 'trappola' per i malviventi. Nel centro di San Donà hanno dapprima identificato una giovane di 19 anni che fungeva da "palo" e quindi un 21enne, marito della donna, e un 54enne, arrestati per sostituzione di persona, rapina e tentata estorsione e posti agli arresti domiciliari.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×